Borsa e ora di puntare a Facebook

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

E’ l’ora di puntare sull’Argento?

L’ Argento oggi quota 17,34 ca.

Dal punto di vista del lungo termine, è da rimarcare che il trend è ancora ribassista, ma al momento ci sono buone probabilità che il rimbalzo in atto possa estendersi fino all’area 19,06 ca.

Quali prospettive da ora fino al 30 giugno?

Tendenza mensile

Trend rialzista. Possibili ritracciamenti fino all’area 16,84/16,70. Il trend diventa ribassista solo con chiusure daily superiori ai 16,57. Long sopra16,84. Short sotto 16,57

Proiezioni di minimo

Proiezione di massimo

Cosa farà cambiare la nostra proiezione?

La variazione del trend come è stato definito.

Per il momento si sconsigliano posizioni da cassetto di medio termine.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Wall Street: su quali titoli puntare ora?

La guerra dei dazi torna ad impensierire i mercati ma a Wall Street ci sono azioni degne di essere comprate.

Su quali azioni puntare ora?

Su quali titoli puntare ora a Wall Street?

AT&T è il gigante per eccellenza della comunicazione made in Usa. Un business che è in forte crescita anche se per AT&T, paradossalmente, è in rallentamento sul fronte del mobile. In realtà l’azienda possiede e gestisce la seconda più grande rete wireless in un momento in cui la connessione ad Internet diventa di vitale importanza non più solo per i telefoni o i PC ma anche, e soprattutto, per la domotica e l’automotive.

Il tutto senza dimenticare anche l’IoT.

Pregi e difetti

Il problema per la compagnia quotata a Wall Street deriva più che altro dal taglio degli abbonamenti di DirectTV mentre il suo servizio di streaming non solo non è ancora stato portato a termine, ma rischia di non riuscire a reggere la concorrenza sempre più agguerrita di competitor molto più specializzati.

Un nome su tutti: Netflix che della TV in streaming ne è il creatore. Fortunatamente, AT & T ha alcune grandi risorse con le quali lavorare, tra queste gli ottimi contenuti e soprattutto le sinergie sfruttabili dopo l’accordo con la Time Warner. Game of Thrones , True Detective e The Sopranos sono solo alcuni dei titoli di grido, senza dimenticare gli eroi della Marvel che recentemente, con Aquaman, hanno creato il ritorno di un nuovo filone.

Il dividend yield

A questo si aggiunga un’ultima voce, che non guasta mai: il dividend yieald attualmente al 6,6%.

Un dividendo che chiama a sua volta anche un altro protagonista del mercato Usa: Hanesbrands. Quest’ultimo ha raddoppiato la cedola nel corso degli ultimi cinque anni. Inoltre, guardando alla strategia aziendale, la società di abbigliamento ha anche dato il via ad una serie di acquisizioni che hanno migliorato il suo posizionamento all’interno del settore. Buona spinta dalle vendite è arrivata dal marchio Champion che a marzo, su base annua, si è avvantaggiato di un +75%.

Wall Street e il Netflix cinese

Volendo ritornare in ambito streaming, non si può non guardare ad un possibile, futuro leader, iQiyi, spin off di Baidu, meglio conosciuto come il “Netflix cinese”. Il pericolo è la relativa volatilità delle quotazioni ma è innegabile che l’azienda abbia molti punti forti. Tra questi una maggiore diversificazione sia di contenuti che di offerte. Infatti oltre all’abbonamento principale e ai servizi video corredati da pubblicità, iQiyi crea e vende videogiochi, gestisce social media e piattaforme per video. Non solo, ma oltre ad avere in mano alcune piattaforme di graphic novel, l’azienda è presente nel mercato delle cuffie per realtà virtuale.

Per questo, pur non avendo parchi a tema come la più famosa Disney, iQiy potrebbe, in futuro, essere definita anche “la Disney della Cina”

È ora di comprare? Cosa dicono gli esperti

Con una Piazza Affari a -10% e i futures di Wall Street che si aggirano intorno al -5%, la tentazione di darsi allo shopping è forte. È ora di comprare? Cosa dicono gli esperti

Comprare è sempre una buona strategia di investimento. Purché lo si faccia con giudizio. Il vantaggio che offrono i crolli è quello di trovare interessanti occasioni di acquisto e, qualora dovesse capitare, di farsi tentare dall’azzardo. E anche in questo caso la prudenza è d’obbligo. Ma è ora di comprare? Cosa dicono gli esperti al riguardo?

Opportunità di acquisto sui titoli azionari

Il crollo da coronavirus e la contingente crisi Opec-Russia sul petrolio hanno creato diverse opportunità di acquisto sui titoli azionari. E’ arrivato il momento giusto? Oppure non ancora? Infatti la questione è più complessa. Si sa che comprare in caso di crolli è sempre una situazione vantaggiosa. Ma vista la portata di questa epidemia la strategia da adottare è trovare titoli azionari su cui puntare, oppure spostarsi verso asset rifugio in vista di momenti difficili per tutta l’economia mondiale?

Speculazione o strategie difensive?

Quindi meglio speculazione o strategie difensive? Anche perchè ad essere colpita non è stata solo la Cina ma tutto il sistema economico che, a questo punto, dovrà per forza di cose rivedere il suo sistema di approvvigionamento e soprattutto togliersi una pericolosa dipendenza da Pechino.

Comprare o non comprare: questa è il problema

In estrema sintesi, comprare o non comprare: questa è il problema. I precedenti sono pochi, per questo, da AxiCorp sottolineano come sia difficile posizionarsi per un evento così particolare, tale da minacciare l’assetto rialzista del mercato. E quanto durerà tutto questo è ugualmente difficile da stabilire. Secondo le loro proiezioni si parla di qualcosa come 6-7 settimane, con cali del mercato che potrebbero arrivare da -15 a -30 nei casi peggiori.

La strategia di investimento da adottare

Per Jefferies Equities, invece, è lo stesso panico a indicare la strategia di investimento da adottare. Infatti, solitamente quando inizia il terrore sui mercati significa che si è già sulla via del ritorno. Stando alle loro ricerche sull’S&P 500, infatti, dal 1990 ad oggi, i maggiori cali sui mercati (di un giorno e di 5 giorni) hanno registrato rimbalzi che tendevano ad essere rapidi e robusti con prestazioni positive sul raggio dei tre mesi successivi. Unica eccezione? I giorni della grande crisi finanziaria.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Сome fare soldi con le opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: