Come comprare azioni Aurora Canada Cannabis

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Comprare azioni Aurora Cannabis: Guida Definitiva

Gennaio 18, 2020 by Redazione

Comprare azioni Aurora Cannabis conviene? Come si deve procedere? Se sei qui, significa che ti stai facendo queste domande da un po’. Normalissimo! Il settore della cannabis, anche sulla scia delle novità normative che hanno decretato la legalizzazione in molti Paesi del mondo, è sotto la lente degli imprenditori e degli investitori.
Le aziende che, a diversi livelli, si occupano di cannabis sono cresciute molto negli ultimi anni. La cannabis a uso medico è sempre più studiata e la farina di canapa rappresenta una buona soluzione per chi soffre di allergia o intolleranza al glutine.

Il panorama delle realtà in questione è molto variegato e comprende anche Aurora Cannabis. Se vuoi scoprire come investire sulle azioni di questa azienda, la guida che abbiamo creato fa al caso tuo. Cosa troverai leggendola? Informazioni sull’azienda, ma anche sui broker migliori per investire (p.e. Plus500). Come puoi vedere, prima della guida è presente un indice. Consultandolo, potrai segliere e approfondire gli argomenti che ti interessano di più.

Aurora Cannabis: informazioni sul’azienda

Prima di capire come comprare azioni Aurora Cannabis, è il caso di dare qualche informazione sull’azienda. Aurora Cannabis Inc. è una realtà attiva nel campo della produzione della cannabis. La sua sede si trova in Canada, per la precisione nella città di Edmonton. I suoi titoli sono scambiati sulla Borsa di Toronto con il simbolo ACB. Secondo i dati ufficiali risalenti a settembre 2020, l’azienda possedeva 8 impianti e ben 5 licenze di vendita. Il gruppo opera sia in Canada, sia in 17 altri Paesi del mondo.

Con livelli di capacità produttiva pari a 500.000 kg annui di cannabis, l’azienda in questione occupa il primo posto al mondo per quanto riguarda la capitalizzazione di mercato. Quotata sul Nyse dal 23 ottobre 2020, Aurora Cannabis è stata fondata nel 2006 su iniziativa Terry Booth, Steve Dobler, Dale Lesak e Chris Mayerson. Both e Dobler hanno investito complessivamente 5 milioni di dollari nel progetto.
I fondatori dell’azienda hanno comprato anche un appezzamento di terreno nel territorio della contea di Mountain View. In questa sede hanno stabilito il primo impianto produttivo di Aurora Cannabis. Nel 2020, l’azienda ha riceuto la licenza per la coltivazione della cannabis. Sempre in quell’anno, per la precisione nel mese di novembre, Aurora Cannabis è entrata in possesso della licenza per la commercializzazione della cannabis medica.

Negli anni successivi Aurora Cannabis Inc. ha continuato a macinare successi. Tra i più importanti è il caso di ricordare la licenza ottenuta per la commercializzazione degli oli di cannabis. La realtà in questione è cresciuta molto anche grazie alle acquisizioni.
Degna di nota è anche la partnership con Coca Cola, ufficializzata nel settembre dello scorso anno. I due brand hanno reso nota una collaborazione nata con lo scopo di mettere in commercio una bevanda a base di cannabis medica e contraddistinta dalla presenza di CBD (cannabidiolo) tra gli ingredienti. Il CBD è il principio attivo contrapposto al THC, contraddistinto dalla mancanza di effetti psicoattivi e da una potente efficacia antidolorifica.

Nonostante il progetto sia ancora in fase di definizione, è riuscito a influire in maniera estremamente positiva sul valore delle azioni della società, che possiede anche il distributore Pedanios GmbH, uno dei principali player nel mondo delle esportazioni all’ingrosso, nonché il principale distributore a livello UE.

Tornando alle informazioni importanti e recenti relative ad Aurora Cannabis, ricordiamo che questa azienda ha vinto nel 2020 il bando italiano per la fornitura di cannabis terapeutica. Assieme alla sua controllata Pedanios, nel gennaio dell’anno scorso l’azienda ha reso ufficiale la vittoria a una gara pubblica europea avente l’obiettivo di fornire 100 kg di cannabis medica al governo italiano attraverso il Ministero della Difesa, ente che supervisiona sia la produzione, sia la distribuzione della cannabis medica nel nostro Paese.

Aurora Cannabis quotazioni in tempo reale

Quotazioni in tempo reale dell’azione Aurora Cannabis.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Come comprare azioni Aurora Cannabis

Dopo questa doverosa introduzione, vediamo nel dettaglio cosa bisogna fare per comprare azioni Aurora Cannabis. Sì, si può comprare concretamente i titoli in Borsa, ma non è la soluzione più vantaggiosa. In questo modo, il rischio è di andare incontro a perdite ingenti in caso di diminuzione di valore delle azioni.
Per fortuna che questo problema si può evitare grazie ai CFD (Contracts for Difference), strumenti derivati che consentono di speculare sulle variazioni di prezzo dei titoli azionari di Aurora Cannabis (questo ragionamento si può fare con tutti gli asset, dalle criptovalute, alle valute Forex).

Grazie ai CFD, si può guadagnare anche quando l’asset perde quota. Quello che conta è azzeccarne l’andamento. Se si pensa che possa aumentare, bisogna aprire la posizione long (acquisto), mentre se si prospetta il contrario è necessario aprire quella short (vendita allo scoperto). In poche parole, con questo approccio si guadagna anche se le azioni perdono valore, ribaltando uno schema a cui tutti erano abituati prima dell’avvento del trading online.

Le suddette operazioni possono essere svolte su broker online, ossia piattaforme intermediarie tra gli utenti e i mercati finanziari. Seguici nelle prossime righe per scoprire i criteri da seguire in fase di scelta e i dettagli di un broker di ottima qualità come Plus500.

Azioni Aurora Cannabis: i broker migliori per investire

Quando si inizia a investire in cannabis con i CFD, è necessario scegliere i broker giusti su cui operare. Nella selezione delle piattaforme, è bene seguire specifici criteri. Se vuoi comprare azioni Aurora Cannabis, dovresti infatti orientarti solo verso broker legali, in possesso di licenza CySEC e di autorizzazione da parte di Consob/FCA. Nella tabella qui sotto, puoi vedere i riferimenti dei principali broker che soddisfano questi criteri.

Social Trading (Copia i migliori)

Semplice ed intuitivo

Leva fino a 400 per trader professionisti

Metatrader 4 disponibile

Demo Gratuita Illimitata

Deposito minimo basso

Tra questi, abbiamo deciso di approfondire Plus500, ottima soluzione per chi inizia a investire in azioni Aurora Cannabis.

Plus500: vantaggi e come aprire un conto

Nel panorama dei broker, Plus500 si distingue per la semplicità e la sicurezza. Considerato il miglior fornitore di CFD al mondo, Plus500 è online dal 2008. Rappresenta quindi un punto di riferimento di grande importanza per chi vuole investire in sicurezza. In possesso di regolare licenza CySEC e di autorizzazione da parte della Consob, è un marchio registrato legato a diverse società controllate quotate sulla Borsa di Londra. Questo aspetto è un’ulteriore garanzia di sicurezza per l’utente.

Come già detto, dal punto di vista tecnico è molto semplice. Dalla home del sito ufficiale è possibile accedere sia all’elenco degli asset, sia alla pagina per l’apertura del conto. A tal proposito è il caso di ricordare che Plus500 mette a disposizione un’ottima demo. Quando si fa trading online – non importa che si decida di comprare azioni Aurora Cannabis o di investire in criptovalute – è fondamentale non improvvisare.
Per questo motivo è utile considerare l’opzione del conto demo, uno strumento che consente di investire senza rischiare subito il capitale. Questa soluzione è gratuita e illimitata. Fino a quando non si è pronti, si può procedere con la simulazione di trading online. Quando si reputa opportuno, si ha modo, in pochi click, di aprire il conto con denaro reale. Plus500 richiede una cifra abbordabilissima, ossia solo 100 euro. Come poco fa ricordato, l’apertura del conto con denaro reale di Plus500 è estremamente semplice; se ti interessa, puoi dare il via alla procedura cliccando qui.

Dopo aver finalizzato questo semplice passo, ti troverai su una pagina che consente di scegliere tra conto demo e conto con denaro reale. Seleziona quest’ultima opzione, scegli la modalità di deposito che preferisci (Plus500 consente di depositare con carte di credito, carte di debito, ma anche con portafogli elettronici come Paypal) e comincia a operare.
Ti accorgerai subito che la schermata principale è estremamente immediata e che bastano pochi secondi per aprire e chiudere le posizioni, ma anche per capire le scelte degli altri investitori (sentiment) in merito all’asset e alla scelta tra comprare o vendere allo scoperto.

Conclusioni

Il settore della cannabis, fino a qualche tempo fa appannaggio solo di chi gestiva attività criminali, ha cambiato pelle in pochissimi anni. Grazie alle novità normative, è diventato infatti un punto di riferimento importantissimo per l’economia.
Le aziende attive nel campo si occupano di diversi aspetti della filiera, dalla commercializzazione della cannabis medica a quella della farina di canapa. Investire su queste realtà può rivelarsi un’ottima opportunità, così come investire in fondi ESG, ma bisogna sapere come muoversi. Grazie a broker come Plus500 e alla vendita allo scoperto, è possibile trarre profitto anche se le azioni perdono valore. Non bisogna però dimenticare che ci sono comunque dei rischi.
I CFD, infatti, sono contraddistinti dalla leva. Questo moltiplicatore permette di esporsi sul mercato con una somma più alta rispetto a quella del deposito iniziale. In tal modo si amplificano i guadagni, ma succede lo stesso anche con le perdite. I trader più abili cercano di tenere sotto controllo questo aspetto con una tecnica molto semplice ma altrettanto importante. Si tratta del Money Management, che prevede la divisione del capitale in tante piccole parti, ciascuna delle quali va destinata a un singolo asset o a una specifica operazione. In tal modo, è possibile minimizzare gli effetti delle perdite.

Un altro consiglio importante consiste nel non credere alle favole. Solo con broker certificati e regolamentati come Plus500 si ha una garanzia assoluta di sicurezza se si decide di iniziare a comprare azioni Aurora Cannabis. Questa piattaforma risponde infatti a tutte le normative internazionali e, oltre a tutelare il denaro degli utenti, specifica subito che nel trading online i soldi facili non esistono.

Comprare azioni Aurora Cannabis [2020]

Pubblicato: 2 Gennaio 2020 – Modificato: 27 Dicembre 2020 – di Redazione

Aurora Cannabis Inc. è una produttrice canadese di cannabis autorizzata, con sede a Edmonton. È quotato alla Borsa di Toronto e alla Borsa di New York come ACB. Comprare azioni Aurora Cannabis può essere davvero insolito per un investitore tradizionale, ma ciò che conta è il profitto giusto?

Alla fine di settembre 2020, Aurora Cannabis aveva otto impianti di produzione autorizzati, cinque licenze di vendita e operava in 25 paesi. Aveva una capacità di oltre 625.000 chilogrammi di produzione di cannabis all’anno con la maggior parte nella sede in Canada e una presenza crescente nei mercati internazionali, in particolare Danimarca e America Latina .

Aurora è la seconda più grande azienda di cannabis al mondo per capitalizzazione di mercato, dopo Canopy Growth Corporation. La società ha iniziato a negoziare sul NYSE il 23 ottobre 2020 utilizzando il ticker ACB.

I migliori broker per investire su Aurora Cannabis

Ecco una lista completa delle piattaforme certificate e autorizzate ad operare in Italia con le quali negoziare il titolo Aurora Cannabis.

Social Trading (Copia i migliori)

Semplice ed intuitivo ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: investous
Deposito Minimo: 250€
Licenza: Cysec

Corso trading gratis

Segnali di trading gratis ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: trade
Deposito Minimo: 100€
Licenza: Cysec

Corso trading gratis ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: plus500
Deposito Minimo: 100€
Licenza: Cysec

Sicura e affidabile ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: iqoption
Deposito Minimo: 10€
Licenza: Cysec

Demo Gratuita Illimitata

Deposito minimo basso ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni

Investire in Aurora Cannabis utilizzando i broker qui elencati è semplice, si tratta di un settore particolare ma, visto il costante cambiamento delle leggi in materia di Cannabis ad uso terapeutico e medico, potrebbe rivelarsi una grande opportunità di profitto a medio e lungo termine.

Se volete conoscere le opportunità relative all’intero settore vi consigliamo di leggere la nostra guida su come investire sulla Cannabis.

Storia dell’azienda

Aurora è stata fondata nel 2006 e il gruppo fondatore si assicurò un appezzamento di oltre 160 acri di terra nella contea di Mountain View, Alberta, dove fondarono la prima struttura di Aurora. La società ha ottenuto la licenza per coltivare cannabis nel 2020, diventando così il primo produttore di cannabis ad ottenere una licenza federale in quella provincia.

Il 27 novembre 2020, Health Canada ha rilasciato la prima licenza di Aurora per la vendita di cannabis terapeutica.

Da allora hanno costruito numerose strutture in Canada, Europa, Asia, America Latina e Oceania. Il 10 gennaio 2020, Aurora ha ricevuto una licenza da Health Canada per la vendita di oli di cannabis, essendo stata concessa una licenza per la produzione di oli nel febbraio 2020. Le vendite di quattro linee di prodotti di oli di cannabis sono iniziate ad aprile 2020 .

Azioni Aurora nyse

Aurora è diventata una società quotata alla Borsa di Toronto il 24 luglio 2020 e alla Borsa di New York il 23 ottobre 2020.

Ad aprile 2020, la società aveva un valore di mercato di 4,5 miliardi di dollari; le entrate nel 2020 sono ammontate a $ 31,1 milioni. All’epoca, la società stava concludendo l’acquisizione del precedente concorrente CanniMed Therapeutics.

Un rapporto a metà settembre 2020 di BNN Bloomberg affermava che la Coca-Cola stava prendendo in considerazione lo sviluppo di bevande a base di cannabis per scopi medici (con un ingrediente non psicoattivo, il CBD) ed era in discussione preliminare con Aurora. Sebbene Coca-Cola e Aurora abbiano poi annunciato che stavano semplicemente studiando il mercato, le azioni di Aurora sono aumentate e la sua capitalizzazione di mercato ha raggiunto $ 10,71 miliardi di dollari il 18 settembre 2020.

Legalizzazione e vendita al dettaglio

Il Canada ha legalizzato la vendita al dettaglio di cannabis a livello nazionale il 17 ottobre 2020. A causa dei suoi significativi investimenti di capitale, in particolare in grandi impianti di coltivazione, Aurora aveva circa il 20% del mercato al dettaglio canadese di cannabis all’inizio del 2020.

Ad aprile 2020, Aurora aveva circa 17 punti vendita nel Canada occidentale attraverso la sua partnership strategica con Choom Holdings Inc. e l’acquisizione di Clarity Cannabis Retail Stores, con 52 ulteriori punti vendita in fase di sviluppo. Nel novembre 2020, Aurora ha aperto un negozio di oltre 1.000 metri quadrati nel West Edmonton Mall , rendendolo il negozio di cannabis al dettaglio più grande del mondo.

Dove Comprare azioni Aurora Cannabis

Fino a un decennio fa era usuale andare in banca per acquistare delle azioni, aprire un conto titoli e pagare un pò di commissioni, bolli e spese varie per accedere al mercato degli investimenti azionari. Ora invece si posso fare investimenti azionari anche senza le banche tradizionali, utilizzando i CFD, uno strumento derivato che replica l’andamento esatto del titolo a cui è legato, nel nostro caso le azioni ACB.

Investire in banca

L’investimento tradizionale non è alla portata di tutti, serve un capitale “considerevole” e ci sono parecchie spese fisse che possono scoraggiare i piccoli investitori.

I canali tradizionali quali banche o promotori finanziari hanno degli evidenti svantaggi eccoli:

Mentre il vantaggio è soltanto uno: La partecipazione ai dividendi, quando vengono erogati.

Investire con i CFD

I contratti CFD hanno rivoluzionato tutto. Sono semplici, sicuri, regolamentati dalla Consob e disponibili nelle migliori piattaforme online.

I principali vantaggi del trading con i CFD rispetto al tradizionale investimento bancario in azioni sono:

  1. Niente Commissioni : con i cfd si paga solo lo spread, la differenza fra prezzo di acquisto e prezzo di vendita di un titolo.
  2. Leva finanziaria : è come un moltiplicatore che permette di investire grosse cifre depositando cifre molto inferiori.
  3. Possibilità di vendita allo scoperto : si può investire anche sul ribasso di un titolo.

Quale broker scegliere per Comprare azioni Aurora Cannabis

Per Comprare azioni ABC (o investire in altri titoli azionari) abbiamo selezionato i 3 migliori broker CFD disponibili sul mercato. Si tratta di broker sicuri, autorizzati e regolamentati.

Andiamo ad analizzare le caratteristiche di ognuno di questi broker:

Investous

Investous è attivo sul territorio italiano dal 2020, si tratta di un broker autorizzato dalla Consob e registrato in Europa alla CySEC.

I principali vantaggi offerti gratuitamente da Investous sono:

  • Corso di trading gratuito: Investous offre a tutti un corso gratuito in formato ebook che spega le basi del trading in maniera semplice e con esempi chiari. Puoi scaricare il corso gratuito cliccando qui.
  • Segnali di trading: Investous offre agli investitori dei preziosi segnali di trading gratuiti, elaborati dalla prestigiosa Trading Central. Si tratta di un servizio che fornisce affidabili e precise indicazioni operative su tutti i mercati.

Chi non si sente pronto ad investire denaro reale può utilizzare un conto demo gratuito ed illimitato per poter valutare con calma e senza rischi la piattaforma a disposizione.

eToro

eToro è il broker con il maggior numero di utenti al mondo, circa 10 milioni. Anche eToro è autorizzato ad operare in Italia dalla Consob.

I principali vantaggi di questo broker sono:

  • L’esperienza utente : La piattaforma è molto semplice da utilizzare ma comprensiva di tutti gli strumenti professionali necessari ad operare su ogni mercato.
  • Il Copy trading : questo strumento (brevettato da eToro) permette di replicare le operazioni dei migliori trader presenti sulla piattaforma. Basta scegliere i più profittevoli e con un click un software completamente automatico copia tutte le loro operazioni.

Il Copy Trading permette di replicare in automatico le operazioni effettuate da Trader esperti. Definiti “Top Trader”, sono i professionisti migliori presenti su eToro e le loro performance spesso sono a doppia cifra.

Infine, ricordiamo che il Copy Trading può essere testato anche con un conto Demo gratuito. Ecco il Link per iniziare:

XTB offre una piattaforma regolamentata dalla FCA. Come i precedenti anche XTB è autorizzato ad operare in Italia regolarmente.

Le caratteristiche principali di XTB sono:

  • Formazione gratuita: con questo Broker è possibile imparare in modo gratuito le basi del trading. L’archivio formativo è suddiviso in tre sezioni: base, intermedio, avanzato. A seconda del livello di preparazione che si vuole raggiungere .
  • Assenza di deposito minimo:su XTB è possibile negoziareanche con soli € 10. Una soluzione perfetta per coloro che vogliono investire piccole cifre.

Chi non è ancora pronto a fare investimenti reali può iniziare con un conto demo anche su XBT.

Aurora Cannabis: quotazione in tempo reale

Non è difficile provare disagio quando uno degli stock di marijuana legale manca le previsioni di Wall Street ed emette una perdita più ampia del previsto. Ma nel caso delle azioni ACB, bisogna anche valutare il quadro generale, che sembra molto promettente per chi vuole Comprare azioni Aurora Cannabis o per chi le ha già in portafoglio.

A breve termine una perdita di 16 centesimi rispetto alle previsioni è certamente negativa. Ma sarebbe un errore non tener conto del potenziale di crescita del mercato della cannabis e l’impatto positivo che avrà sui guadagni di Aurora Cannabis nel tempo.

In effetti, potrebbe essere un grosso errore non investire su ACB basandosi semplicemente sugli utili recenti. La storia insegna, le società che operano in mercati emergenti hanno bisogno di tempo.

Analisi del titolo e previsioni

Molti dei leader di oggi nei rispettivi mercati come Netflix (NASDAQ:NFLX ) o Amazon(NASDAQ:AMZN ) hanno subito enormi perdite durante le prime fasi di crescita. Ciò gli ha permesso di posizionarsi strategicamente a lungo termine. Inoltre, una buona parte della perdita trimestrale di Aurora Cannabis è legata al debito convertibile, che potremmo presumere sia stato emesso per centrare l’obiettivo di crescita e di acquisizione di quote di mercato.

Nel frattempo, ci sono anche altri fattori rialzisti già in gioco per chi vuole Comprare azioni Aurora Cannabis.

Il primo di questi è la crescita delle vendite del terzo trimestre di ACB: E’ stata più forte del previsto, durante un momento debole per i competitor di Aurora Cannabis . Questa crescita pone ABC a livelli di capitalizzazione simili a Canopy Growth (NYSE:CGC ) o Cronos(NASDAQ:CRON ) e fa ben sperare per il futuro.

I dati finanziari

Nonostante abbia venduto più cannabis in Canada rispetto al suo rivale Canopy durante il trimestre e ha aumentato le sue entrate del 52% rispetto al trimestre precedente, Aurora Cannabis non ha raggiunto gli obiettivi prefissati.

La società ha venduto $ 43 milioni di cannabis ma non è stata in grado di vendere direttamente al cliente finale, ha dovuto trasferire $ 20 milioni di marijuana nel mercato all’ingrosso con un margine inferiore. Complessivamente, gli utili hanno registrato una perdita di $ 11 milioni nel trimestre.

Anche i prezzi di vendita medi della Aurora Cannabis sono diminuiti a causa di questa vendita all’ingrosso. La società riferisce che mentre la sua cannabis medica viene venduta a $ 8,51 al grammo e la cannabis per uso adulto arriva a $ 5,14 al grammo, il prezzo medio all’ingrosso a cui riesce a vendere la cannabis arriva a soli $ 3,61 al grammo.

L’opinione degli analisti

Aurora Cannabis era uno dei titoli (legati alla cannabis) preferiti da Wall Street. Ora che il prezzo è diminuito del 50,4% da quando ha raggiunto il suo massimo nel 2020, gli esperti finanziari stanno iniziando a cambiare idea.

Il problema in una situazione del genere è che i mercati in questo momento non sono così entusiasti dei titoli legati alla cannabis. Con l’industria nel suo complesso in calo significativo negli ultimi sei mesi, anche gli investitori più temerari sono diventati diffidenti.

La cannabis Aurora non ha fatto molto per entusiasmare gli investitori, nonostante le sue dimensioni e la sua reputazione.

Il futuro di Aurora Cannabis

Negli ultimi due mesi alcuni dei migliori titoli legati alla cannabis sono caduti in disgrazia. Forse la prima azienda a venire in mente è Canopy Growth , la più grande al mondo per capitalizzazione di mercato, che ha visto il suo declino sostanziale quando ha registrato una sorprendente perdita finanziaria di $ 1 miliardo nei suoi recenti risultati trimestrali.

Gli investitori hanno iniziato a temere che altri titoli legati alla cannabis, anche se ben consolidati, potessero assistere a un calo simile nel breve termine.

Questo è esattamente quello che è successo con Aurora Cannabis ( NYSE: ACB ) . Nei suoi recenti risultati finanziari, la società non solo non è riuscita a vedere nessun profitto, ma ha anche avvertito gli investitori che probabilmente non sarà redditizia fino al 2020, una grande delusione per analisti e investitori.

Aurora Cannabis è uno dei migliori giganti di cannabis a grande capitalizzazione sul mercato e potrebbe riprendersi una volta che gli utili arriveranno. Nel complesso riteniamo che ABC sia un buon investimento a lungo termine e un’ottima opportunità di speculazione al ribasso nel breve.

Conclusioni

L’entusiasmo per l’industria della cannabis è aumentato e diminuito nell’ultimo anno, con il sentimento degli investitori che oscillava avanti e indietro come un pendolo.

Mentre nel 2020, i mercati erano eccessivamente ottimisti, ora direi che sono diventati eccessivamente pessimisti. Il mercato canadese della cannabis per adulti ha molto spazio per crescere, soprattutto nelle province più popolate come l’Ontario, dove troviamo relativamente pochi dispensari rispetto alla sua popolazione complessiva.

Tuttavia, nuove proiezioni suggeriscono che la dimensione del mercato canadese potrebbe valere 5 miliardi di dollari entro il 2021, che è inferiore alle stime precedenti (vicine agli 8 miliardi di dollari), ma probabilmente più realistiche.

La performance di Aurora Cannabis in questo trimestre, sebbene deludente, è stata ragionevole. A breve termine probabilmente il titolo è ancora tendente al ribasso ma sul lungo periodo è probabile che crescerà notevolmente insieme a tutto il settore della cannabis.

Per negoziare in sicurezza il titolo ABC consigliamo l’utilizzo di una delle piattaforme regolamentate che abbiamo presentato in questa guida.

Se preferite conoscere le piattaforme e fare pratica in demo prima di rischiare del denaro, potete iniziare con un conto demo completamente gratuito e privo di rischi:

Visto il tuo interesse per i mercati emergenti, probabilmente ti può interessare anche comprare azioni :

Azioni Aurora Cannabis: Quotazione, Andamento e Previsioni

Comprare azioni Aurora conviene?

La Aurora Cannabis Inc. è un produttore canadese di cannabis terapeutica e ricreativa.

Nello specifico, la società si occupa della coltivazione, raccolta, cura, taglio e il confezionamento di cannabis, attraverso l’utilizzo di processi di produzione altamente automatizzati per ridurre i costi di lavoro e di impatto ambientale.

Nel 2020 Aurora Cannabis ha generato ricavi per quasi 248 mln di dollari. La sua sede principale si trova ad Edmonton, nella provincia canadese dell’Alberta, ed è presente con i suoi stabilimenti nel Nord America, in Europa e in Sud America.

Aurora Cannabis è uno dei maggiori produttori al mondo di cannabis legale.

Vediamo quindi, se il titolo Aurora rientra tra le migliori azioni da comprare.

Consigli per fare trading sulle azioni Aurora Cannabis

Vediamo quindi quali sono le informazioni fondamentali da conoscere per realizzare un’analisi corretta sulle azioni Aurora.

  1. Le acquisizioni strategiche e le partnership sottoscritte dal Gruppo:
    Queste possono essere funzionali ad un’espansione produttiva e commerciale per l’azienda. Un’azienda come Aurora deve costantemente lanciare sul mercato nuovi prodotti, in modo da intercettare le necessità di un pubblico sempre maggiore.
  2. L’andamento del settore dove Aurora è attiva:
    Questo può rivelare interessanti informazioni per capire i flussi della domanda e dell’offerta disponibile.
  3. I piani industriali del Gruppo e lo sviluppo di nuovi prodotti:
    Ci indicano quali sono gli obiettivi che si propone di raggiungere. Contestualmente, confrontando i risultati di Aurora (annuali e intermedi) potremo verificare se l’azienda di solito raggiunge gli obiettivi previsti.
  4. La concorrenza:
    Pur essendo un ambito abbastanza recente, nel settore della cannabis terapeutica, vi è un nutrito esercito di aziende che vi operano (le vedremo meglio nei paragrafi successivi). Pertanto, è importante seguire la loro evoluzione, i piani di sviluppo, le innovazioni, ecc., in quanto in ogni momento possono erodere importanti quote di mercato a Aurora.

Analisi azioni Aurora Cannabis

Le azioni Aurora Cannabis sono quotate sul mercato borsistico di Toronto e New York, contraddistinte dal simbolo ACB.

Per limitare i rischi legati ad un investimento in azioni Aurora Cannabis, ti sarà molto utile conoscere come la società si potrebbe evolvere nei prossimi anni. Per farlo è necessario raccogliere il maggior numero possibile di informazioni riguardanti l’azienda.

In questo articolo ti fornirò i dati relativi ai risultati ottenuti dal Gruppo negli ultimi anni, le informazioni inerenti il mercato in cui si muove e la concorrenza diretta con cui si deve confrontare. Inoltre, per capire quale potrebbe essere il percorso che seguirà (soprattutto in vista di un ampliamento del portafoglio prodotti e l’espansione geografica), ti riporterò anche le più importanti acquisizioni e partnership sottoscritte dall’azienda.

Per completare il quadro esamineremo l’andamento del titolo Aurora Cannabis in Borsa e proveremo ad ipotizzare una stima sulle future variazioni di prezzo delle azioni.

Tutte queste informazioni ti saranno utili per pianificare un investimento consapevole e ridurre al massimo i rischi.

Breve storia di Aurora Cannabis

Aurora è stata fondata nel 2006 da un gruppo di imprenditori, i quali hanno investito collettivamente oltre 5 mln di dollari.

La società ha ottenuto la licenza per coltivare cannabis nel 2020, diventando così il primo produttore di cannabis ad ottenere una licenza federale nella provincia dell’Alberta.

Nel 2020, Aurora ha ottenuto la licenza dalla Health Canada per la vendita di oli di cannabis.

Il Canada ha legalizzato la vendita al dettaglio di cannabis a livello nazionale il 17 ottobre 2020.

Grazie ai suoi significativi investimenti di capitale, in particolare in grandi impianti di coltivazione, all’inizio del 2020 Aurora deteneva circa il 20% del mercato al dettaglio canadese di cannabis.

A dicembre, Aurora ha annunciato il rilascio di prodotti per Cannabis 2.0, il mercato al dettaglio di prodotti a base di cannabis commestibili, che include gomme, cioccolatini e prodotti da forno.

Dati finanziari Aurora Cannabis

  • Capitalizzazione di mercato: 2,58 mld di dollari.
  • Azioni in circolazione: 1,17 mld.
  • Piazza di quotazione: NYSE, Toronto.
  • Settore: Sanità. Prodotti farmaceutici.
  • Dipendenti: 3mila.
  • Persona chiave: Steve Dobler (co-fondatore e presidente), Terry Booth (co-fondatore e CEO).

Di seguito alcuni dati finanziari di Aurora Cannabis riferiti all’anno di esercizio 2020 (terminato il 30 giugno) e comparati all’esercizio precedente.

  • Reddito totale: 247,9 mln di dollari, +349,20%.
  • Utile netto: -290,8 mln di dollari, -504,30% in quanto erano +71,9 mln nell’anno di esercizio 2020.

Mentre, i dati trimestrali del 2020, evidenziano a dicembre 2020 guadagni per 56 mln di dollari, in diminuzione del 25,54% rispetto al trimestre precedente; ed un utile netto pari a -1.286,1 mln di dollari, in diminuzione del -10.182,54%.

Andamento azioni Aurora Cannabis

Le azioni Aurora Cannabis sono state introdotte alla Borsa di Toronto il 24 luglio 2020 e alla Borsa di New York il 23 ottobre 2020.

Vediamo di seguito come si è comportato il titolo Aurora Cannabis sul mercato borsistico NYSE.

Nell’ultimo anno la quotazione Aurora è passata dai 9,94 dollari di marzo 2020, agli 1,46 dollari dell 12 febbraio 2020 (suo minimo storico sinora).

Previsioni azioni Aurora Cannabis

Secondo gli analisti le azioni del Gruppo possono rivelare un prolungamento della fase negativa nel medio periodo, con possibile inversione di tendenza nel breve.

La volatilità giornaliera della azioni Aurora Cannabis è piuttosto elevata. Pertanto il titolo Aurora Cannabis si presenta come un investimento adatto a coloro che sono orientati a realizzare alti guadagni, con la consapevolezza che un investimento in questo quadro comporta anche un elevato grado di rischio.

Concorrenza Aurora Cannabis

Vediamo ora di capire meglio il mercato in cui si muove la Aurora Cannabis e conoscere quindi chi sono i suoi diretti competitor.

Abbiamo visto quali sono i numeri di Aurora Cannabis e quanto sia ampia la sua presenza a livello globale. Tuttavia, vi sono altre grandi aziende che hanno le capacità di conquistare ulteriori quote di mercato sottraendole al Gruppo in questione. Vediamole.

  • Canopy Growth. Azienda canadese, con un fatturato di 253 mln di dollari canadesi e oltre 3mila dipendenti. Si tratta dell’azienda più importante in questo settore.
  • Insys Therapeutics. Azienda statunitense, con un fatturato di 146,6 mln di dollari.
  • Tilray. Azienda canadese con un fatturato di 43 mln di dollari.
  • Aphria. Azienda canadese, con 36,92 mln di dollari canadesi di fatturato.

Da non sottovalutare anche società come la GW Pharmaceuticals, Cronos Group, Acreage Holdings, OrganiGram Holdings, CannTrust Holdings e altre, le quali possono rappresentare delle minacce in determinati segmenti di mercato.

Acquisizioni e partnership Aurora Cannabis

Come abbiamo detto, Aurora Cannabis possiede e gestisce siti di produzione e uffici commerciali in diversi paesi del mondo, per servire il mercato della cannabis medica in giurisdizioni in cui è legale e regolamentato. Vediamo quindi come è strutturato il Gruppo Aurora Cannabis.

  • Pedanios GmbH. Importatore tedesco all’ingrosso, esportatore e distributore di cannabis medica nell’Unione Europea. Pedanios è il principale distributore di cannabis nell’UE per volume di prodotti venduti. A partire da marzo 2020, è uno dei tre distributori ad offrire fiori di cannabis provenienti sia dal Canada che dai Paesi Bassi. Attraverso questo distributore Aurora è diventata la prima società privata a ottenere un accordo di fornitura sul mercato italiano.
  • Urban Cultivator
  • Australis Capital Inc.
  • CanvasRx Inc. Il più grande servizio di sensibilizzazione dei pazienti di cannabis medica in Canada.
  • H2 Biopharma Inc. Candidato ACMPR in fase avanzata in Quebec.
  • Peloton Pharmaceuticals Inc.
  • Aurora Larssen Projects Ltd. Società leader mondiale nella consulenza in ingegneria e progettazione delle serre.
  • Larssen Ltd.
  • Aurora Cannabis Enterprises Inc.
  • BC Northern Lights Enterprises Ltd. Produttore di forniture per coltivazioni indoor.
  • MedReleaf (Australia)

Ad aprile 2020, Aurora aveva circa 17 punti vendita nel Canada occidentale attraverso la sua partnership strategica con Choom Holdings Inc. e l’acquisizione di Clarity Cannabis Retail Stores, con 52 ulteriori punti vendita in fase di sviluppo.

Dove comprare azioni Aurora Cannabis

Per poter investire in Borsa è necessario appoggiarsi ad un broker, ovvero un intermediario. Il ruolo dell’intermediario può essere svolto anche da un istituto di credito e sicuramente anche la tua banca offre ai suoi clienti diversi prodotti di investimento.

Ciononostante, devi sapere che i servizi finanziari offerti dalle banche hanno dei limiti che potrebbero influire sui tuoi margini di guadagno. Vediamoli:

  • Non è possibile comprare e vendere azioni in giornata.
  • Costo commissioni. Come per tutti i servizi anche questo comporta dei costi, i quali non sono trascurabili e andranno a condizionare il tuo guadagno finale. Le commissioni bancarie sono tra le più alte sul mercato.
  • Non è possibile usare la leva finanziaria e neppure la vendita al margine. Dunque, non puoi usufruire di strumenti di investimento per fare trading con qualsiasi andamento di un titolo azionario.
  • Scarsa varietà di titoli. Poiché la gran parte delle banche sono attive solo nella Borsa Italiana, differenziare il proprio portafoglio azionario non è semplice.
  • Non è possibile vendere allo scoperto. Non puoi quindi sfruttare le fluttuazioni del mercato, anche senza possedere materialmente le azioni.

In definitiva, se vuoi comprare azioni Aurora ti consiglio di valutare il trading online.

Con il trading online potrai operare liberamente e differenziare quanto vuoi il tuo portafogli azionario, ad un costo decisamente contenuto.

Qual’è il servizio migliore per fare trading online?

Tra le numerose offerte di broker online che puoi trovare su internet, vi sono alcuni affidabili e altri meno. Fra i vari servizi che ho avuto l’occasione di provare, il migliore è di certo eToro.

La piattaforma di trading online eToro è tra le più importanti al mondo. Ogni giorno milioni di utenti operano e investono con l’aiuto dei suoi numerosi strumenti di trading.

Tieni presente che qui si parla di soldi, pertanto la prima cosa che devi verificare in un servizio di trading online è la sicurezza e l’affidabilità della piattaforma.

eToro è attiva dal 2006, regolamentata dalla FCA del Regno Unito e dalla CySEC di Cipro, nonché autorizzata ad operare in Italia dalla Consob.

Inoltre, eToro è piuttosto semplice da usare e si avvale di funzionalità innovative che ti consentono di osservare e copiare le operazioni dei trader più performanti. Opportunità molto utili, soprattutto se non sei un trader esperto.

Su eToro hai a disposizione una vasta gamma di asset, come azioni, criptovalute, materie prime, indici di borsa, ETF e molto altro.

Per avere maggiori informazioni su questo argomento, ti consiglio il mio articolo su eToro.

Informativa: Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre l’alto rischio di perdere i tuoi soldi.

Alternativa ad eToro: XTB

Abbiamo detto che eToro, per tutta una serie di motivi, è tra i migliori broker online.

Tuttavia, se preferisci testare anche altre piattaforme, XTB può essere una valida alternativa.

XTB è un broker online che opera sui mercati da oltre 15 anni, è regolamentato dalla FCA del Regno Unito e dalla CySEC di Cipro, nonché autorizzato ad operare in Italia dalla Consob. Secondo i premi internazionali Wealth & Finance, nel 2020 XTB è il broker con il rating più alto.

Con XTB hai a disposizione un gran numero di strumenti di trading, inclusi CFD su Forex, criptovalute, indici, materie prime, azioni e ETF da tutto il mondo.

Inoltre, XTB ti consente di testare la sua piattaforma con un conto demo gratuito per 30 giorni.

Informativa: Il 77% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre l’alto rischio di perdere i tuoi soldi.

Pensieri finali

Abbiamo visto di cosa si occupa Aurora Cannabis e qual’è il mercato in cui opera.

Vediamo ora alcune vicende che possono farci capire meglio come abbia fatto il titolo a perdere così tanto valore nell’ultimo anno.

Nell’ottobre 2020 un rapporto rivela che le scorte di cannabis erano crollate al loro livello più basso dal 2020. Il calo del valore delle azioni di Aurora e di altri stock canadesi di cannabis, alla fine del 2020, è stato attribuito ai mancati ricavi di riferimento, alla generale mancanza di redditività nel settore, al lento lancio dei negozi al dettaglio in Canada, alla non competitività dei prezzi con la cannabis del mercato nero, all’eccesso di offerta di cannabis commerciale, alla cessazione delle spese in conto capitale e un avvertimento della FDA che il cannabidiolo può causare danni al fegato.

Nel corso del quarto trimestre del 2020, diversi studi legali negli Stati Uniti hanno annunciato azioni legali di classe contro Aurora, citando il brusco calo del prezzo delle azioni, il mancato completamento degli investimenti di capitale pianificati e le mancate previsioni di entrate e profitti della società come fuorvianti per gli investitori pubblici.

Durante un’intervista a novembre 2020, il CEO Terry Booth ha discusso delle scarse prestazioni al dettaglio dell’industria canadese della cannabis, affermando che la “carneficina” era possibile a meno che alcuni produttori non fossero in grado di ridurre i costi delle operazioni in caso di eccesso di offerta. A dicembre, due dei dirigenti senior di Aurora hanno lasciato l’azienda, quando il prezzo delle azioni della società è sceso del 61%.

Nel quarto trimestre del 2020 l’azienda ha sospeso alcune produzioni e messo in vendita alcune serre. Secondo quanto dichiarato dall’azienda, lo scopo di queste operazioni ha l’obiettivo di ridurre le spese e aumentare il saldo in contanti,

Come abbiamo visto, la relazione del secondo trimestre della società (per il periodo chiuso al 31 dicembre 2020) indica una perdita di 981 milioni di dollari.

Tuttavia, il mercato della cannabis è in continua espansione, in quanto sempre più Governi accettano di introdurla nel sistema sanitario nazionale e per uso ricreativo, quindi prevediamo una ripresa dell’azienda in tempi brevi.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Сome fare soldi con le opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: