Forex l’Australia investe in Cina

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Forex: l’Australia investe in Cina

L’Australia è sicuramente un paese da tenere d’occhio in primo luogo perché non ha subito la crisi come gli altri e poi perché in questo periodo si sta muovendo su asset molto interessanti. E non parliamo certo del mercato valutario o del mercato del forex.

Dove sta andando ad investire adesso l’Australia? Sciogliere questo nodo vuol dire assicurarsi un ottimo investimento nel mercato delle opzioni binarie. Per aiutare gli investitori diremo allora che l’Australia sta portando i suoi capitali in Cina.

La relazione tra questi due paesi sta diventando sempre più “pericolosa”. Sidney, pronta con una buona dose di dollari a varcare le soglie asiatiche, ha ottenuto da poco il via libera dalla People’s Bank of China per comprare titoli di stato.

Sembra chiaro che l’Australia investirà il 5 per cento delle sue riserve valutarie nei bond emessi da Pechino. In base alle ultime rivelazioni fatte dai quotidiani finanziari, in più, ci sarebbero a disposizione delle istituzioni ben 48 miliardi di dollari di riserve di valuta estera.

Il primo accordo, molto importante, è la ratifica di un’intesa per la piena e diretta convertibilità delle valute nazionali, da un lato il dollaro australiano e dall’altro lo yuan. Senza passare dall’intermediazione del dollaro americano, si ottiene così una riduzione delle imprese e la semplificazione degli scambi tra le aziende australiane e quelle cinesi.

ETF Cina: Guida su come investire

Laureato in Giurisprudenza con Master in Finanza, segue da sempre i principali mercati finanziari mondiali. Appassionato di trading online, scrive di finanza da più di 10 anni.

La Cina è sede di molte delle compagnie più grandi a livello mondiale

La Cina è uno dei giganti economici dei tempi moderni e non è un mistero che moltissimi investitori oculati guardano proprio in quella direzione per andare a investire i propri denari.

Se sei interessato negli ETF Cina, sei nel posto giusto, perché i nostri esperti hanno preparato per te una guida completa a questo interessantissimo strumento, uno strumento che ti permette, a costi molto bassi, di operare sui mercati cinesi direttamente dall’Italia, con un portafoglio azionario differenziato.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Vediamo insieme tutto quello che c’è da sapere sugli ETF Cina, quali sono i migliori che il mercato può offrirti, quali sono i canali più convenienti per comprarli e per venderli, in una rassegna che non lascerà davvero nulla al caso.

Se vuoi saperne più, continua a leggere.

Perché investire in Cina: i fondamentali economici del paese

La Cina è il paese più interessante a livello mondiale per gli investitori. Il paese, dopo aver vissuto per secoli in povertà, ha cominciato infatti a sviluppare il suo potenziale ed oggi è diventato la fabbrica del mondo, il paese dove si produce la più grande quantità di merci in tutto il pianeta.

Il mercato azionario cinese è tra i più interessanti a livello mondiale

Siamo davanti ad un paese che però non è più soltanto un luogo di produzione, ma che guida la classifica mondiale di spesa in ricerca, in istruzione e in molti altri fattori importantissimi per lo sviluppo economico di un paese.

La Cina oggi non è più un paese in via di sviluppo, ma è a tutti gli effetti un gigante economico con il quale è necessario fare i conti e, per noi investitori, con il quale fare la conoscenza.

Se hai scelto la Cina per investire hai scelto molto bene. Il mercato azionario cinese è infatti uno dei più sviluppati e uno di quelli che hanno garantito, negli anni passati, i migliori rendimenti agli investitori.

Chi investe in Cina sta investendo in un’economia che non è soltanto il futuro, ma già il presente.

I tre tipi di azioni cinesi – le particolarità

Vale la pena di ricordare inoltre in questo frangente che la borsa cinese vede operare tre diversi tipi di azioni:

  1. Azioni di tipo A: che rappresentano le azioni classiche delle società cinesi che vengono quotate in YUAN, ovvero nella valuta locale. Questo tipo di azioni è stato per anni riservato al mercato cinese e quindi precluso a noi investitori esteri. Da qualche anno questo tipo di azioni si è aperto anche agli investitori esteri ed è finito in diversi ETF;
  2. Azioni B: sono le azioni che invece hanno quotazione in valuta straniera, tipicamente in dollari americani; sono state per anni le azioni uniche alle quali potevano accedere gli investitori stranieri; oggi sono comunque parte di diversi indici e di diversi ETF;
  3. Azioni H: sono le azioni quotate ad Hong Kong e che sono dunque scambiate nella valuta locale HKD; sono quelle maggiormente scambiate per quanto riguarda il mercato cinese e sono state storicamente quelle oggetto di trading più spinto da parte degli ETF, dei fondi internazionali e degli investitori.

Oggi puoi trovare comunque ETF che basino la loro composizione su ciascuno di questi gruppi di azioni.

Scegliere ETF Cina: perché invece di azioni singole

Perché dovresti scegliere gli ETF Cina invece ci sceglierti un gruppo di azioni di quel mercato? Perché procedere con un prodotto di questo tipo da aggiungere al tuo portafoglio?

Innanzitutto giova ricordare che è particolarmente difficoltoso trovare piattaforme che possano fornirci listini integrali di azioni cinesi, ovvero broker che ci garantiscano accesso, a costi contenuti, a quel tipo di mercato. In primo luogo dunque gli ETF Cina sono interessanti perché ci permettono di operare su un mercato che è lontano sia geograficamente, sia a livello di strumenti.

Ci sono poi gli altri vantaggi che derivano da questo tipo di strumento, ovvero:

  1. La replica esatta dell’indice cinese che andrai a scegliere, senza doverti occupare tu della composizione del paniere. Gli ETF funzionano infatti grazie ad algoritmi molto avanzati, che mantengono costante il rapporto tra le capitalizzazioni delle azioni del paniere; gli ETF Cina sono in grado di offrirti una replica esatta e precisa del segmento di riferimento del titolo stesso;
  2. I costi sono estremamente bassi e comunque molto più bassi di quelli dei fondi comuni di investimento, degli investimenti diretti in azioni che faresti tramite una qualunque piattaforma e di qualunque altra forma di intervento sul mercato cinese; le commissioni sugli ETF si aggirano intorno al 50% in meno rispetto a quelle dei fondi comuni, un risparmio enorme per un mercato dove anche un decimo di punto percentuale può fare la differenza tra un risultato positivo e uno negativo;
  3. Gli ETF, anche quelli Cina, sono scambiati in borse regolamentate e sono dunque prodotti che sono costantemente controllati da CONSOB e omologhe; sono dunque degli strumenti di investimento molto sicuri e controllati, che ti offrono garanzie che altri tipi di strumenti non sono in grado di offrirti;
  4. Puoi trovare anche degli ETF Cina che incorporino automaticamente un certo grado di leva finanziaria: in abbinamento alle leve che sono offerte dei broker possono garantirti una moltiplicazione dell’andamento del paniere di riferimento, sia in positivo che in negativo;
  5. Con gli ETF Cina investi in un paniere di beni che è effettivamente differenziato e che ti permette di avere, con un solo titolo, un paniere di beni che opera in diversi comparti e settori; nessun tipo di strumento ti può garantire questa differenziazione!

Gli ETF Cina, così come gli altri ETF d’altronde, può offrirti dei vantaggi decisamente importanti e dunque essere la base per una buona strategia di investimento.

Vale la pena di ricordare in questa occasione che i titoli cinesi sono parte anche degli indici e degli ETF sui paesi BRIC, dove hanno un peso ponderale interessante, pur essendo mescolati con i titoli brasiliani, indiani e russi. Se è soltanto la Cina ad interessarci, meglio evitare. Se invece vogliamo investire sulle migliori economie emergenti a livello mondiale, i titoli sui BRIC, anche di tipo ETF, possono essere una soluzione interessante.

Investire sugli ETF Cina è rischioso per il nostro capitale?

Gli investimenti su panieri di beni che siano principalmente azionari comporta ovviamente qualche rischio per il nostro capitale. Siamo davanti a tipologie di titoli che offrono rendimenti potenziali molto alti, e che di concerto dunque offrono rischi altrettanto alti.

Se vuoi un investimento dalla bassa rendita e dal rischio quasi nullo, il mercato azionario (cinese o non) non è sicuramente il tuo mercato di riferimento.

Se invece sei alla ricerca di un prodotto finanziario che a fronte di rischi comunque contenuti può offrirti rendimenti potenziali molto alti, allora il mercato degli ETF Cina può essere davvero quello che fa al caso tuo.

Gli ETF Cina sono una ottima opportunità per quegli investitori che possono sopportare un indice di rischio sintetico tra 5 e 7.

Quali sono i migliori canali per investire in ETF Cina?

Investire sul mercato cinese non è semplice, nonostante sia uno dei mercati più interessanti del momento per chi vuole ottenere dei buoni rendimenti dal proprio investimento. Non ci sono praticamente banche che sono in grado di offrirti un accesso diretto al mercato azionario cinese, anche se il vantaggio degli ETF è di essere trattati direttamente alla Borsa Italiana, con un accesso che dunque può essere offerto anche da un comune deposito titoli.

Ci sono in realtà diversi canali per acquistare gli ETF Cina e per questo motivo analizzeremo i principali, proprio per individuare quelli che sono i migliori per la nostra strategia di investimento in ETF Cina (e anche negli altri strumenti).

Vediamo insieme cosa c’è da sapere su deposito titoli (il sistema più classico che abbiamo per investire in strumenti finanziari, ma non il più conveniente), sulle piattaforme di trading online migliori in CFD che offrono anche ETF e anche, eventualmente, su altri canali.

Perché non operare tramite deposito titoli

Se hai un piccolo capitale in banca, l’istituto ti avrà probabilmente già chiesto di aprire un deposito titoli per operare in borsa e per operare negli altri mercati finanziari.

Si tratta di un canale per l’investimento finanziario però che presenta diversi svantaggi e che dovrebbe essere evitato in quanto:

  • Il deposito titoli ha costi di gestione e operativi che sono molto più alti di quelli che vengono offerti da altri tipi di strumenti. Per capirci, il trade su un singolo titolo può avere costi fissi anche di 30 euro, ai quali si devono aggiungere anche costi variabili a percentuale;
  • La banca offre listini molto ridotti e ha una predilezione nell’offrire quelli che sono strumenti vantaggiosi per lei, e non per il nostro portafoglio;
  • La banca non ti mette a disposizione degli strumenti avanzati per l’investimento, il che vuol dire che ti troverai ad operare con mezzi non adeguati per l’analisi dei grafici e del momento economico, nonché con mezzi e strumenti non adeguati per effettuare gli ordini o per impostare delle strategie semi-automatiche o automatiche;
  • Chi investe con deposito titoli bancario non ha accesso a vendita allo scoperto e leva finanziaria, due strumenti che sono fondamentali per una strategia di trading di successo;

I problemi che ci pone un canale del genere sono, e dovrebbe essere evidente a tutti, insormontabili al punto tale da costringerci a ricercare una alternativa. Non preoccuparti però, perché ce ne sono di molto valide ed è proprio di questo che andremo a parlare nel corso della nostra guida, più avanti, esattamente nel prossimo paragrafo.

Perché investire in ETF Cina con i broker CFD

I broker CFD sono broker che offrono molti vantaggi rispetto al deposito titoli bancario, ed è questo il motivo che li porta ad essere scelti dal grosso degli investitori professionali, che si tratti di ETF Cina o di altro tipo di strumento.

I Broker CFD migliori possono infatti offrirti:

  • Costi di commissione molto più bassi di quanto viene offerto invece dalle banche tramite i depositi titoli; questo si traduce in un enorme risparmio, dato che tramite i migliori broker CFD potrai pagare anche soltanto pochi centesimi per singolo trade; risparmiare fino a 30 euro per trade vuol dire mettersi in tasca, a fine anno, delle somme importanti, soprattutto nel caso in cui fossimo di quelli che operano con scalping o con intraday;
  • Hai listini completi, che ti permettono di investire in prodotti importanti come ad esempio le azioni, gli ETF, gli indici, le materie prime, le coppie forex e anche le criptovalute; questi listini ti permettono di organizzare una strategia di investimento differenziata e completa, che ti permette al tempo stesso di guadagnare di più e di limitare le perdite;
  • La strumentazione che ti viene offerta è all’avanguardia e ti permette di operare sui mercati con quelli che sono i canali e le modalità che sono a disposizione in genere soltanto dei professionisti;
  • Puoi accedere a grandi strumenti come ad esempio la vendita allo scoperto e la leva finanziaria aggiuntiva, che ti permette di moltiplicare l’andamento dell’ETF che andrai a scegliere fino a 100 volte;

I vantaggi offerti dunque dai broker CFD, i migliori che abbiamo selezionato per voi, sono molti. Quale broker scegliere? Ti basta continuare a leggere il continuo della guida che abbiamo preparato per te, per avere a disposizione una disamina completa di quelle che sono le migliori opportunità che ti vengono proposte a livello di canali di investimento.

eToro per investire in ETF Cina

eToro è una ottima piattaforma per andare ad operare sugli ETF Cina, nonché su un ottimo numero di altri strumenti di investimento. È un broker MiFID, il che vuol dire che è autorizzato ad operare in Europa e in Italia. Potrai dunque scegliere questo broker e avere tutte le garanzie e le certezze che il framework europeo per gli intermediari finanziari può offrirti.

eToro ti offre una piattaforma all’avanguardia, accesso a strumenti come la leva finanziaria, la vendita allo scoperto e strumenti per la gestione semi-automatica dell’investimento.

eToro è anche il broker migliore per il social trading, ovvero per andare a copiare con un solo click le strategie di investimento dei migliori utenti della piattaforma, in rapporto.

Puoi testare tutte le possibilità che ti vengono offerte da eToro con un conto demo gratuito, un account con 100.000 dollari di capitale virtuale, che ti permette di operare senza alcun tipo di problema e con le stesse possibilità riservate agli investitori con capitale reale.

Leggi la guida completa al broker: eToro recensione

Plus500 per investire in ETF Cina

Plus500 è un altro grande broker per investire sugli ETF Cina e su altri tipi di asset. Con questo broker hai infatti a disposizione oltre 2.000 asset di base sui quali investire, divisi per azioni, ETF, materie prime, criptovalute e coppie forex.

Plus500 ti propone una piattaforma proprietaria per l’investimento, ovvero una piattaforma che ti permette di andare ad operare sui mercati con tutti gli strumenti propri dei professionisti, per impostare, volendo, anche strategie automatiche e semi-automatiche per l’investimento.

Plus500 ti offre inoltre la possibilità di operare con un account demo gratuito, che ti permette di avere a disposizione 100.000 dollari in capitale virtuale. Testa le tue strategie sugli ETF Cina senza rischiare il tuo capitale reale.

IQ Option per investire sulla Cina con gli ETF

IQ Option è il terzo dei broker che ti consigliamo di utilizzare per investire in ETF Cina e anche oltre 2.000 strumenti finanziari che sono presenti a listino da questo broker. Siamo davanti ad un ottimo broker, che ci permette di operare senza alcun tipo di problema non solo sui titoli più comuni, ma anche su listini esotici che non hanno assolutamente nulla da invidiare a quelli più forniti delle piattaforme per broker professionisti.

IQ Option è un broker di livello, che è autorizzato ad operare sul territorio europeo grazie all’autorizzazione MiFID e che ti offre tutti gli strumenti migliori per fare trading, ovvero strumenti quali la vendita allo scoperto, la leva finanziaria, take profit, stop loss.

Anche IQ Option è un prodotto che puoi testare con un account demo senza costi aggiuntivi.

Vendere allo scoperto gli ETF Cina

I mercati azionari, come sanno bene gli investitori che hanno già una discreta esperienza, sono mercati che sono colpiti da trend positivi e trend negativi con una certa frequenza. Se mentre i trend positivi sono facili da gestire, quando siamo di fronte ad un trend negativo, dobbiamo avere a disposizione uno strumento come la vendita allo scoperto per trarre il meglio dai movimenti di mercato.

I broker che ti abbiamo consigliato nel corso della guida di oggi sono broker che ti mettono tutti a disposizione la possibilità di vendere allo scoperto con un solo click, strumenti che ti permettono di andare ad operare senza alcun tipo di problema su qualunque tipo di titolo anche mentre è in trend negativo.

Si tratta di un enorme vantaggio rispetto all’offerta delle banche tramite i depositi titoli. Approfittane, dato che oltre ad avere a disposizione la vendita allo scoperto, con questi strumenti puoi operare senza alcun tipo di problema anche con quelli che sono i mercati più difficili, quelli dove si alternano trend positivi e negativi con una certa frequenza.

ETF Cina con leva finanziaria

Gli ETF Cina, come d’altronde tutti gli ETF che sono attualmente in commercio, possono incorporare leva finanziaria a 2, a 3 o a 5. Se vuoi moltiplicare ulteriormente l’andamento dei titoli che compongono il paniere, ricordati che con i broker che ti abbiamo proposto puoi operare con leva finanziaria fino a 1:100. Si tratta di una ottima opportunità per chi va ad operare su questo tipo di mercati, soprattutto se con investimenti di respiro molto breve.

Anche in questo caso non siamo davanti ad una possibilità che ti viene offerta dalle banche. I broker che ti abbiamo presentato ti permettono infatti di avere a disposizione tutto quello di cui hai bisogno senza andare a perdere neanche un minuto e soprattutto moltiplicando profitti con un solo click.

Conviene investire in questo titolo?

Gli ETF Cina sono tra gli strumenti più interessanti tra quelli attualmente disponibili sul mercato. Stiamo infatti parlando di titoli che negli anni scorsi hanno avuto rendite molto interessanti e che continueranno ad offrirle anche per il futuro.

Con un buon broker a sostegno, uno di quelli che può farti guadagnare sia quando la borsa cinese sale sia quando invece scende, potrai andare ad operare con la massima tranquillità.

Gli ETF Cina sono tra i titoli di questo genere più interessanti, titoli che non hanno davvero nulla da invidiare rispetto a quanto viene offerto da altre nazioni e da altri mercati.

Se sei alla ricerca di un ottimo titolo, con rendimenti potenzialmente molto alti, se il mercato cinese ti attrae, allora gli ETF sono davvero una delle migliori soluzioni che hai a disposizione.

Scegli il tuo broker di riferimento e comincia a macinare utili senza alcun tipo ostacolo. Puoi davvero diventare un professionista del trading, andando a risparmiare somme importanti per le tue operazioni.

Australia investe riserve valutarie in bond cinesi

L’Australia ha annunciato che investirà parte delle sue riserve valutarie in titoli di stato cinesi. Si fa, dunque, sempre più stretta l’alleanza tra la terra dei canguri e il gigante asiatico dopo che a inizio mese era stato siglato un accordo valutario tra i due paesi per la conversione diretta delle proprie monete senza passare attraverso il cambio con il dollaro americano. La Reserve Bank of Australia (RBA), ovvero la banca centrale del sub-continente oceanico, ha ottenuto il via libera dalla People’s Bank of China (PBOC).

La RBA potrà così investire il 5% delle sue riserve in valuta estera in titoli di stato emessi dal governo di Pechino. Considerando che nei forzieri della RBA sono custodite 48 miliardi di dollari di riserve valutarie, Sidney investirà 2,5% sui bond pubblici cinesi. Philip Lowe, vice-governatore della RBA, ha sottolineato che “la decisione di investire in Cina è importante perché riflette le sempre più ampie relazioni economiche e finanziarie tra i due paesi”.

Questa nuova intesa con Pechino arriva, quindi, a poco più di due settimane dall’accordo valutario da 30 miliardi di dollari raggiunto da Julia Gillard, primo ministro australiano, per rendere direttamente convertibili sia il dollaro australiano che lo yuan cinese negli scambi commerciali tra i due paesi. D’altronde, la Cina è di gran lunga il primo partner commerciale per l’Australia, che esporta nell’ex impero celeste buona parte delle sue ingenti ricchezze del sottosuolo per sfamare l’insaziabile domanda di materie prime della seconda potenza economica mondiale. La Cina ha grandi interessi in Australia, testimoniato da numeri inequivocabili.

Tra il 2006 e il 2020 gli investimenti cinesi in Australia sono cresciuti mediamente del 90% circa ogni anno. Si tratta di un ritmo che non ha precedenti. Tra gennaio e febbraio 2020 è stato raggiunto un clamoroso ritmo di crescita degli investimenti del 282%. La Cina ha bisogna di metalli e altre materie prime che l’Australia ha in abbondanza, tanto che ormai un terzo dell’export australiano è diretto verso il gigante asiatico.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Сome fare soldi con le opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: