Il 2020 anno di gloria per gli USA

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Esta USA visto 2020: costo, durata, come funziona e il rinnovo

Ultima modifica 20 12 2020 alle 04:10

Che cos’è l’ESTA USA? Si tratta di un documento che permette di viaggiare in America senza il bisogno di richiedere il visto per gli USA e che viene rilasciato se:

  • sei cittadino italiano (o di altri paesi che vedremo più avanti);
  • viaggi negli USA per turismo, affari e altre attività che vedremo nei seguenti paragrafi;
  • il tuo viaggio sarà inferiore ai 90 giorni.

Queste sono le tre caratteristiche principali che ti fanno capire se puoi richiedere l’ESTA USA o se, invece, hai bisogno di un visto.

La domanda per l’ESTA USA 2020 può essere fatta online compilando un questionario tramite il sito del Governo degli Stati Uniti d’America.

Quanto costa l’ESTA USA?

Se fai la procedura tramite la piattaforma ufficiale del Governo Americano il costo è di $14.

Se ti affidi ad un’agenzie privata i prezzi sono molto più alti.

Onestamente per questa casistica non vedo il bisogno di affidarsi ad un servizio privato dato che è molto semplice richiedere l’ESTA USA.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Ovviamente sentiti libero di scegliere quello che preferisci.

Che documenti servono per richiedere l’ESTA USA?

Per richiedere questo documento c’è bisogno di:

  • compilare il modulo online;
  • passaporto elettronico valido.

Quanto dura l’ESTA USA?

Una volta ottenuto, l’ESTA USA ha una durata di 2 anni dalla sua emissione oppure pari a quella della scadenza del passaporto se inferiore ai 24 mesi.

L’ESTA USA permette un ingresso di 90 giorni negli Stati Uniti d’America.

Quando viene negato l’ESTA USA?

Ci sono diversi motivi per cui questo documento può essere negato.

Ad esempio chi ha viaggiato a partire dal 1° marzo 2020 in Siria, Iran, Iraq e Sudan non può richiedere l’ESTA USA ma dovrà fare una domanda per il visto per gli Stati Uniti d’America.

Lo stesso vale per chi possiede una doppia cittadinanza verso questi ultimi paesi.

Nei paragrafi che seguono vedremo diverse casistiche.

Come fare l’ESTA USA?

L’ESTA USA è un documento davvero importante e che permette di viaggiare verso gli Stati Uniti d’America con semplicità.

In questo articolo ti spiego passo passo come fare la procedura senza commettere errori ma soprattutto utilizzando il servizio ufficiale, quello del Governo Americano, che con $14 ti permette di avere l’ESTA USA.

ESTA Usa visto: cos’è?

Cos’è l’ESTA USA? L’ESTA USA è il Electronic System for Travel Authorization, ovvero il Sistema elettronico per l’autorizzazione al viaggio verso gli Stati Uniti d’America che può essere richiesto al posto del visto per gli USA.

Quali sono i casi in cui è possibile richiedere l’ESTA USA? I motivi per richiedere l’ESTA USA sono:

  • per turismo;
  • per affari;
  • per un eventuale scalo negli USA.

I minorenni possono richiedere l’ESTA USA? I minori d’età possono ottenere questo documento, l’importante è che rispettino i requisiti fondamentali per l’istanza.

Ad ogni modo è da evidenziare che l’espatrio dei minori d’età è diverso rispetto ai cittadini maggiorenni, infatti:

  • dagli 0 ai 14 anni devono sempre viaggiare all’estero con i genitori o chi ne fa le veci;
  • dai 14 ai 18 anni possono anche viaggiare da soli.

L’ESTA USA è valido indipendentemente da come si raggiungono gli Stati Uniti d’America, quindi sia se si viaggi in aereo, in traghetto o via terra.

Questo documento permette di rimanere nel territorio americano per un periodo di 90 giorni.

L’ESTA USA è entrato in vigore il 12 gennaio 2009 (l’anno successivo è diventato a pagamento) con il programma Visa Waiver Program, un piano nato per fini legati alla sicurezza, ovvero per prevenire eventuali ingressi di terroristi o persone ritenute pericolose per gli Stati Uniti d’America.

La richiesta per ESTA USA dev’essere fatta online tramite la compilazione di un formulario che richiede

  • dati personali,
  • motivazione del soggiorno;
  • durata del viaggio.

Quanto tempo ci vuole per ottenere l’ESTA USA dopo la domanda?

Al termine del questionario si può avere un esito positivo o negativo al soggiorno provvisorio in America.

Il Dipartimento di Sicurezza Americano stima una risposta entro e non oltre le 72 ore.

Come fare l’ESTA USA? Fondamentalmente sono 5 i passaggi per ottenere questa autorizzazione di viaggio:

  1. compilare il modulo online (come vedremo più avanti);
  2. inviare la domanda (che può essere fatta solo online);
  3. effettuare il pagamento per la domanda;
  4. ottenere (o meno) l’autorizzazione al viaggio;
  5. ricevere via email o posta l’autorizzazione ESTA USA.

Posso lavorare con l’ESTA USA in America?

No, non è possibile lavorare con l’ESTA USA nel territorio americano.

Infatti, le vigenti leggi specificano che quest’ultimo documento può essere usato solo per turismo o per motivi di business.

ESTA USA Visto 2020: anche per questo anno sono tantissime le richieste per questo documento.

Del resto da quando è nato la distanza verso degli Stati Uniti d’America si è decisamente accorciata per molti cittadini.

A questo possiamo aggiungere che grazie ai viaggi a basso costo della Norwegian Air per gli USA e da parte di altre compagnie aeree, non è poi più così costoso arrivare in America.

Se hai deciso di inoltrare la domanda ti invito a prenderti 5 minuti per leggere questa guida fino alla fine per essere sicuro di non fare errori che potrebbero vederti negare l’ESTA USA.

Come funziona ESTA USA?

Come abbiamo visto si tratta di un sistema di sicurezza che il Governo Americano ha messo in piedi per avere una più alta qualità di controllo, nonché una maggiore consapevolezza, di tutti gli individui che decidono di entrare in America.

Chi deve fare la richiesta per ESTA USA? La domanda dev’essere inoltrata da tutti coloro che decidono di visitare gli Stati Uniti d’America, per piacere o per motivi di business, che appartengono alla lista dei 22 paesi europei per i quali è prevista l’esenzione al visto USA, così come per le persone provenienti da altri paesi inclusi nel progetto.

L’elenco dei paesi aderenti all’ESTA USA oggi vede più di trenta nazioni coinvolte come riportato di seguito.

Paesi conformi all’ESTA USA
Italia, Andorra, Australia, Austria, Belgio,
Brunei, Cile, Danimarca, Estonia, Finlandia,
Francia, Germania, Giappone, Grecia, Irlanda,
Islanda, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo,
Malta, Monaco, Nuova Zelanda, Norwegia, Paesi Bassi,
Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, San Marino, Singapore,
Slovacchia, Slovenia, Sud Corea, Spagna, Svezia,
Svizzera, Taiwan, Ungheria

Nessuno dei soggetti interessati è esente da questa prassi, non ci sono limiti d’eta, dev’essere fatto da maggiorenni e minorenni.

Infatti ESTA USA è anche per famiglie e bambini, ovvero la richiesta dev’essere fatta da ogni singolo componente della famiglia.

In pratica questo documento sostituisce il visto turistico ma vale solo per le persone che soggiorneranno per un periodo di tempo non superiore ai 90 giorni in America.

Bisogna fare l’ESTA USA se si viaggia facendo scalo negli Stati Uniti d’America? La risposta è sì.

Se hai programmato un viaggio che prevede uno scalo aereo o marittimo negli USA è bene sapere che prima di partire devi aver fatto la domanda ESTA ed essere risultato idoneo.

Quindi ogni persona ha bisogno di inoltrare una singola istanza, ma esiste anche la possibilità di inviare una domanda collettiva, utile per le famiglie o i viaggi di gruppi, come ti spiegherò più avanti.

Quali documenti servono per fare l’ESTA USA? Per inoltrare la domanda di esenzione dal visto c’è la necessità di avere solamente il passaporto.

Nel caso in cui non disponi ancora di questo documento non puoi richiedere l’ESTA USA né tanto meno recarti negli Stati Uniti d’America.

In questo caso ti invito a leggere come fare il passaporto Italiano.

Quest’ultimo documento non sempre è valido per l’ESTA USA: vecchi passaporti e il modello Delphine a lettura ottica rilasciato dopo il 26 ottobre 2005 non sono compatibili.

Per tutti i possessori di quest’ultimi documenti è necessario il visto.

Sono, invece, idonei tutti i passaporti a lettura ottica ottenuti prima del 26 ottobre 2005, quelli elettronici e i passaporti biometrici come specificato dall’ESTA Autorizzazioni per gli Stati Uniti.

Prima di effettuare la domanda online ti voglio elencare i requisiti per richiedere l’ESTA USA, che sono:

  • essere cittadino di uno dei paesi ammessi al programma viaggio senza visto;
  • aver programmato un soggiorno negli Stati Uniti inferiore ai 90 giorni;
  • essere in possesso di un biglietto di ritorno dagli USA o verso un paese diverso;
  • essere in possesso di un passaporto;
  • non avere altri tipi di visto in corso.

Dove fare la domanda per l’ESTA USA?

Ora che sono più chiari i requisiti utili per l’ESTA vediamo dove farlo.

La domanda ESTA Stati Uniti va fatta online, ovvero compilando il modulo ESTA di autorizzazione USA viaggio senza visto.

Una volta compilata bisognerà eseguire il pagamento e attendere una risposta.

Il questionario è disponibile in diverse lingue tra cui l’italiano.

Il Dipartimento di Sicurezza Americana evidenzia che tutti i dati sono protetti in base alle vigenti normative sulla privacy e sono salvaguardati da moderni sistemi di sicurezza che non permettono l’accesso a terze persone.

Una volta ricevuto esito positivo dell’ESTA USA, si potrà stampare la propria domanda (che viene inoltrata via mail) oppure richiederne una copia via posta.

Ci sono diverse agenzie online che si occupano della compilazione del documento. Come vedremo più avanti, il modo più economico per farlo è presso il sito ufficiale del Governo Americano.

È anche possibile fare una domanda di gruppo ESTA USA, utile per una famiglia o per i gruppi di viaggio.

In questo caso verrà fornito alle autorità un unico nominativo per eventuali contatti e successivamente verranno inseriti tutti i dati delle persone che si recheranno negli Stati Uniti d’America, potendo così effettuare anche un unico pagamento.

Cosa fare se si perde l’ESTA?

Nel caso in cui smarrisci la tua copia puoi contattare l’ufficio ESTA per averne una nuova.

Questo servizio non comporta spese aggiuntive.

Basterà fare l’accesso al sito e chiedere un nuovo documento.

Per viaggiare sicuri, ed evitare di avere sorprese (come magari la possibilità di una domanda negata che rischia di non farti salire a bordo del tuo aereo) è bene conoscere gli aspetti legati ai costi, alla durata e alle tempistiche per la presentazione della domanda che tratterò nei prossimi paragrafi di questo articolo.

Quanto costa, dura e come si rinnova ESTA USA?

Il costo è stato introdotto l’8 settembre 2020 ed è giustificato dalla richiesta di una somma per le spese legate alla domanda che viene fatta.

Il prezzo dell’ESTA USA ammonta a $14 divisi in due voci, quali:

  • $4 per l’elaborazione della domanda;
  • $10 per l’autorizzazione (voce che viene accreditata solamente se c’è un esito positivo della domanda).

Come specificato nella sezione “domande frequenti” alla voce costi e pagamenti ESTA USA, al richiedente verranno addebitati $4 una volta inoltrata la domanda, nel caso in cui questa risulti positiva ci sarà l’addebito di ulteriori $10, quindi per un totale di $14.

Come hai potuto notare, in questo articolo ho inserito i collegamenti diretti con il sito del Governo degli Stati Uniti, il quale offre un ottimo servizio sul suo portale, tra l’altro anche in lingua italiana.

Ti consiglio di fare la tua domanda presso quest’ultimo per spendere solamente $14.

Infatti ci sono anche diverse agenzie private che si occupano di gestire la domanda per ESTA USA.

Ho avuto modo di visitare diverse di queste agenzie, facilmente reperibili presso tutti i motori di ricerca, e in linea di massima per la domanda ESTA USA tutte chiedono una somma che parte dai 35 euro fino ad arrivare ai 70 euro.

Per questo motivo ti consiglio di utilizzare il portale ufficiale del Governo Americano, anche perché diverse agenzie non prevedono nemmeno il rimborso di quanto versato qualora ci sia un esito negativo della domanda.

Come pagare per la domanda di ESTA USA?

Il pagamento può essere fatto con:

  • carta di credito,
  • con i circuiti VISA,
  • MasterCard,
  • American Express,
  • Discover;
  • PayPal.

Quanto dura l’ESTA USA? La durata di questo documento si estende per due anni salvo nei casi in cui in questo lasso di tempo il passaporto scade.

In questo caso sarà necessario inoltrare un’altra domanda dopo aver rinnovato il documento di viaggio.

Quante volte può essere usato l’ESTA USA?

Nei due anni di validità, questa domanda ti permette di entrare diverse volte all’interno del territorio americano.

Basterà solo apportare alcune modifiche alla tua domanda, come quelle legate al modo in cui si arriverà negli Stati Uniti e dove si alloggerà.

Le modifiche della domanda ESTA USA possono essere fatte accendendo nuovamente al sito in cui è stata compilata la prima domanda, selezionando la voce modifica e cambiando i dati interessati.

Una volta inviato nuovamente il formulario bisognerà attendere una risposta dall’ufficio competente.

In base ai dati che devono essere cambiati nel formulario è possibile o meno modificare la domanda.

Ad esempio se avete inserito un indirizzo mail errato sarà possibile utilizzare l’opzione modifica.

Se, invece, avete inserito i dati del passaporto sbagliati in questo caso non potete utilizzare la modalità modifica dati ma dovete fare una nuova richiesta ESTA.

È da sottolineare che un eventuale cambio di dati potrebbe anche portare una domanda precedentemente accettata ad essere rifiutata.

Inoltre è bene evidenziare che l’ESTA non assicura l’ingresso di una persona in America dato che non è un visto: infatti l’autorizzazione finale verrà rilasciata dalla polizia di frontiera che effettuerà i dovuti controlli prima del reale ingresso nel territorio americano.

Il rinnovo dell’ESTA esiste solo tra un ingresso e l’altro negli Stati Uniti per il quale bisogna rinnovare la domanda, accedendo al sito ufficiale, inserendo i dati relativi al nuovo itinerario.

Come visto, l’ESTA dura per 24 mesi e allo scadere di questo lasso di tempo bisognerà avanzare una nuova istanza.

Se l’ESTA USA viene negato è possibile presentare una domanda per fare un normale visto per gli Stati Uniti d’America previsto per i soggiorni temporanei in questo paese.

Tuttavia se le condizioni che hanno portato al rifiuto della domanda cambiano (magari hai inserito i dati del passaporto scaduto e il tuo ESTA USA è stato rifiutato), dopo un esito negativo è possibile presentare una nuova domanda dopo aver fatto passare un determinato lasso di tempo.

Quali sono i motivi per cui viene negato l’ESTA USA?

Sono diversi i motivi per cui può essere negato l’ESTA, quali:

  • motivi di sicurezza;
  • non appartenere ad uno dei paesi aderenti al programma;
  • passaporto scaduto;
  • pianificare un soggiorno in America superiore ai 90 giorni;
  • errori nella compilazione del formulario (magari vengono inseriti dati non corretti del passaporto per errore);
  • essere stati contagiati da particolari malattie;
  • aver viaggiato a partire dal 1° marzo 2020 in Siria, Sudan, Iran o Iraq oppure avere la doppia cittadinanza di uno di questi due paese;
  • e altri casi specifici.

Il Dipartimento di Sicurezza Americana evidenzia che non verranno indicate le motivazioni del rifiuto ESTA al richiedente.

Nel dire questo aggiungo che se la tua domanda viene rifiutata e decidi, quindi, di richiedere un normale visto per gli Stati Uniti, il personale dell’Ambasciata Americana che ti accoglierà non conoscerà la motivazione del rifiuto della tua domanda.

Quanto tempo prima dev’essere richiesto?

Le tempistiche per la presentazione della domanda ESTA USA variano di caso in caso.

È, quindi, molto importante presentare la domanda per tempo dato che l’assenza di tale autorizzazione comporta l’esclusione dal viaggio stesso (anche se hai già pagato i biglietti dell’aereo).

Una volta compilato l’apposito modulo la risposta arriva entro e non oltre i 3 giorni, anche se solitamente dopo pochi minuti viene rilasciato l’esito.

Difatti le autorità competenti evidenziano che ogni singola domanda richiede le sue tempistiche per essere analizzata ma che in nessun caso si supereranno le 72 ore di tempo.

Tuttavia ci sono dei casi in cui è possibile richiedere l’ESTA USA all’ultimo minuto.

Dopo aver spiegato le tempistiche che ci sono dietro la domanda per l’ESTA USA mi sento di dare un ultimo consiglio:

fai la richiesta con largo anticipo, tenendo a mente che può essere inoltrata in qualsiasi momento, anche se il tuo viaggio non è ancora definito, anche se non hai ancora prenotato alcun biglietto aereo e non conosci con esattezza la data di andata e di ritorno.

In questo modo avrai tutto il tempo necessario per capire cosa e come fare qualora ci fossero problemi.

Limitarsi agli ultimi giorni nel presentare la domanda dell’ESTA USA può comportare la pena di far saltare il tuo viaggio e di farti perdere i soldi dato che un eventuale esito negativo non ti permetterà nemmeno di salire a bordo dell’aereo, anche se hai acquistato il biglietto regolarmente.

Domande per ESTA Stati Uniti d’America

Le domande per ottenere l’ESTA USA sono tutte riportate nel formulario online.

Quest’ultimo si divide in quattro diverse sezioni:

  1. dati relativi al passeggero;
  2. dati relativi al passaporto del passeggero e al suo soggiorno;
  3. dati relativi alle informazioni di viaggio;
  4. dati relativi al passato del viaggiatore.

Il Dipartimento di Sicurezza Americana evidenzia che quanto viene dichiarato nel formulario ESTA è di responsabilità dell’interessato stesso, quindi è bene rileggere tutto il modulo prima di inviarlo.

Conclusione

Ora sei pronto a metterti in regola per il tuo viaggio per gli USA.

In poco tempo e con semplicità riuscirai a fare domanda in autonomia, per qualsiasi dubbio o semplicemente per condividere la tua esperienza, lascia pure un commento.

Ricorda che partire informati è il modo migliore per godersi il viaggio senza andare incontro a spiacevoli sorprese.

Profezie di Nostradamus per il 2020, sarà un anno turbolento

Redazione — 5 Novembre 2020

Il 2020 sarà un anno turbolento e di trasformazioni epocali. Questo almeno per quanto ha previsto e tramandato Michel de Notre-Dame, medico, speziale e astrologo francese vissuto nel XVI secolo, meglio conosciuto come Nostradamus. Le poesie della sua opera più famosa, Le Profezie, costituite da gruppi di 100 quartine non smettono infatti di stupire e di creare aspettative e qualche timore per il futuro.

Nostradamus è considerato con San Malachia il veggente più conosciuto e famoso nella storia. I suoi sostenitori e studiosi ritengono che abbia previsto la Rivoluzione Francese, la venuta di Napoleone, l’ascesa al potere di Adolf Hitler, la bomba atomica e gli attentati terroristici negli Stati Uniti dell’11 settembre. Secondo i detrattori quelle di Nostradamus non sono visioni del futuro, ma semplicemente modelli chi chiaroveggenza retroattiva, ovvero componimenti dal tono così ambiguo che a posteriori possono adattarsi a qualsivoglia interpretazione o lettura. Per quello che vale, a ogni modo, le letture delle profezie per il 2020 prevedono dei cambiamenti notevoli a livello politico e internazionale.

USA vs Cina: scoppierà una grande guerra tra Occidente e Oriente. Le principali potenze a fronteggiarsi saranno quelle degli Stati Uniti e della Cina. Una guerra commerciale, a quanto dicono gli esperti del veggente. Sarà quindi la continuazione delle tensioni economiche tra gli USA di Donald Trump e la Cina di Xi Jinping o la definitiva esplosione delle frizioni commerciali cominciate nel 2020.

Dio salvi la Regina: nel 2020 la Gran Bretagna avrà un nuovo Re. E questa non sarebbe una buona notizia per la 93enne Regina Elisabetta II. Il suo regno è quello più lungo della storia britannica, 67 anni dal 1952. Il primo erede al trono è il primogenito della Regina, Carlo, principe di Galles. Di certo il prossimo sarà un anno di svolta per il Paese, visto che il termine ultimo per la Brexit è stato prorogato al 31 gennaio 2020.

Goodbye Kim: il dittatore del regime juche della Corea del Nord verrà spodestato dalle proteste di massa. In questa rivoluzione anche la Russia svolgerà un ruolo decisivo.

Fate Presto: gli Stati Uniti saranno colpiti da un terremoto devastante. Questo evento dovrebbe verificarsi nella zona dell’attuale California.

Profezie Nostradamus 2020: cosa succederà? Occhio all’Italia

9 Marzo 2020 – 17:27

Disastri naturali, pestilenze, guerra mondiale, nuovo re d’Inghilterra ma non solo: ecco le principali profezie di Nostradamus per il 2020.

Cosa succederà nel 2020? Come sarà l’anno nuovo? Le profezie di Nostradamus per il 2020, dalla crisi economica e il crollo delle borse all’intensificarsi del climate change, passando per una grande epidemia, la fine di regni longevi e lo scoppio di conflitti globali, ci preannunciano l’inizio di una nuova era.

Dal suo primo libro pubblicato nel 1555 sono in molti a sostenere che Nostradamus abbia previsto con precisione una serie di eventi cruciali per la storia del mondo tra cui l’ascesa di Hitler gli attacchi terroristici dell’11 settembre, la rivoluzione francese, l’atterraggio sulla luna, la bomba atomica e l’assassinio dei Kennedy.

Ovviamente non esiste una base scientifica per le teorie di Nostradamus, ma trattandosi del più importante autore di profezie della storia del mondo è interessante scoprire cosa ha previsto per quest’anno.

Ecco allora le 8 principali profezie di Nostradamus per il 2020 e cosa ha previsto per l’Italia.

Profezie Nostradamus 2020

Per il 2020 Nostradamus avrebbe predetto un anno di grandi catastrofi geologiche, tra un brusco innalzamento del livello del mare a causa dello scioglimento dell’Antartide, inondazioni e il verificarsi di uragani micidiali.

Previsto anche l’arrivo di una crisi economica, con recessione e inizio di tempi bui per l’economia globale. Ma le sue infauste previsioni non sono finite: presumibilmente Nostradamus potrebbe averci messo in guardia dal coronavirus e da un possibile conflitto globale che scoppierà nel 2020. Finiranno, poi, dei regni, a partire da quello della regina Elisabetta II.

1) Scoppio della terza guerra mondiale

Secondo quanto scritto nel suo libro, una guerra devastante di 27 anni scoppierà tra due superpotenze mondiali dopo l’ascesa del terzo anticristo. Ecco come suona la profezia: “Nella città di Dio, ci sarà un grande tuono. Due fratelli verranno fatti a pezzi dal Caos, il grande leader soccomberà. La terza grande guerra inizierà quando la grande città starà bruciando.”

2) Putin verrà assassinato e Trump si ammalerà

Nostradamus ha predetto un anno molto violento e critico sia per il presidente russo che per quello americano. Stando alle sue profezie, il presidente Vladimir Putin verrà tradito e ucciso da qualcuno a lui molto vicino, mentre Donald Trump soffrirà di una malattia misteriosa e un membro della sua famiglia sarà vittima di incidente stradale.

3) Una grande crisi finanziaria

Secondo le previsioni di Nostradamus, siamo sull’orlo di un grande crollo dei mercati. Dopo la crisi del 2008, l’arrivo di un’altra ondata di recessione globale non è infondato. Il 2020 potrebbe essere un nuovo anno nefasto dal punto di vista economico, e in effetti alcuni segnali preoccupanti arrivano da diverse parti del mondo.

4) L’Inghilterra avrà un nuovo re

Nel 2020 la regina Elisabetta lascerà il trono, segnando uno dei momenti più cruciali della storia inglese degli ultimi 70 anni. Stando alle previsioni di Nostradamus, la sovrana ultranovantenne morirà, e a lei succederà il figlio Carlo.

5) Un nuovo sbarco sulla Luna

In una delle sue visioni Nostradamus avrebbe visto umani vivere sulla Luna nel 2020. D’altronde non si tratta di una possibilità così remota: la NASA ha annunciato i viaggi sulla Stazione Spaziale Internazionale per il pubblico e le aziende a partire dall’anno prossimo.

6) Disastri naturali, terremoti e inondazioni

I cambiamenti climatici nel 2020 influenzeranno ancora di più il pianeta e le politiche dei singoli governi. Stando alle profezie di Nostradamus ci saranno inondazioni in molti paesi d’Europa, tra cui Italia, Repubblica Ceca e Gran Bretagna, e il continente subirà diversi attacchi terroristici. Un violento terremoto, inoltre, colpirà la California e Vancouver.

7) Un nuovo Papa

Secondo le interpretazioni, Nostradamus si sarebbe riferito a papa Francesco nelle quartine in cui predice la morte di un pontefice nel 2020.

Il successore di Bergoglio sarà un giovane che creerà scandalo nella Chiesa Cattolica dal 2020 e resterà in carica fino al 2029. Dopo Papa Francesco, che dalle parole di Nostradamus può essere considerato l’ultimo vero papa, Roma verrà distrutta.

8) L’epidemia di coronavirus

Nostradamus ha predetto il coronavirus? Con lo scoppio dell’epidemia di Covid-19 non poteva non essere tirato in ballo il profeta più famoso del mondo. Tra le varie teorie bizzarre emerse in questo periodo sui social ha trovato posto anche quella secondo cui il coronavirus è stato previsto da Nostradamus. Nelle sue criptiche quartine del Cinquecento Nostradamus avrebbe messo in guardia il mondo da una grande pestilenza imminente. Il passaggio recita: La grande piaga della città marittima non cesserà fino a quando non sarà vendicata la morte del giusto sangue.

Profezie Nostradamus 2020: quanto sono veritiere?

Nelle sue quartine Nostradamus usa parole vaghe, metafore, riferimenti oscuri e datati. Inoltre i suoi scritti sono stati oggetto di traduzioni e interpretazioni diverse. Spesso anche gli studiosi di Nostradamus non sono d’accordo sul significato e l’interpretazione da dare ai suoi testi. Ad esempio Peter Lemesurier, un ex linguista di Cambridge e autore di molti libi su Nostradamus, sostiene che egli non fosse né un medico né un astrologo, e neppure (come per sua stessa ammissione) un profeta. Nostradamus era semplicemente convinto che la storia si ripetesse, e quindi proiettava nel futuro eventi già accaduti in passato. I testi di Nostradamus sono così criptici che chiunque nei secoli ci ha letto quello che ha voluto. Nonostante tutto da oltre 400 anni le profezie di Nostradamus continuano ad affascinare il mondo intero.

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Сome fare soldi con le opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: