Investire in Borsa nelle Commodities

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Investire in Materie Prime: Guida completa e aggiornata [2020]

Pubblicato: 21 Novembre 2020 – Modificato: 21 Dicembre 2020 – di Redazione

Investire in Materie Prime può essere un modo per diversificare un portafoglio al di là dei titoli tradizionali, sia a lungo termine sia come antidoto ai mercati azionari instabili o ribassisti, poiché le materie prime si muovono tradizionalmente in opposizione alle azioni.

Le materie prime, siano esse legate al cibo, all’energia o ai metalli, sono una parte importante della vita di tutti i giorni. Ad esempio, chiunque guidi un’auto può essere significativamente influenzato dall’aumento dei prezzi del “greggio”.

In questa guida esamineremo le migliori piattaforme per Investire in Materie Prime. Abbiamo selezionato solamente piattaforme senza commissioni, affidabili e semplici da utilizzare.

Qui sotto, la tabella riassuntiva con le migliori piattaforme per Investire in Materie Prime:

Social Trading (Copia i migliori)

Semplice ed intuitivo ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: investous
Deposito Minimo: 250€
Licenza: Cysec

Corso trading gratis

Segnali di trading gratis ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: trade
Deposito Minimo: 100€
Licenza: Cysec

Corso trading gratis ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: plus500
Deposito Minimo: 100€
Licenza: Cysec

Sicura e affidabile ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni Piattaforma: iqoption
Deposito Minimo: 10€
Licenza: Cysec

Demo Gratuita Illimitata

Deposito minimo basso ➥ Inizia *Si applicano termini e condizioni

Che cosa sono le Materie Prime

Qualunque prodotto, per essere realizzato ha bisogno di materiali di partenza. Le Materie Prime sono tutti quei materiali e beni che vengono utilizzati per realizzare prodotti più complessi.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Fanno parte del mercato finanziario in quanto hanno un valore e di conseguenza possono essere comprate e vendute. Inoltre, rivestono un’importanza fondamentale nel commercio e nell’industria globale.

Gli investitori suddividono le Materie Prime in due categorie: dure e morbide. I prodotti “duri” richiedono estrazione o perforazione, sono compresi metalli come oro, rame e alluminio e prodotti energetici come petrolio greggio, gas naturale e benzina senza piombo. Le Materie Prime “morbide” si riferiscono a cose che vengono coltivate o allevate, tra cui mais, grano, soia e bestiame.

Nel linguaggio tecnico/finanziario, le Materie Prime vengono chiamate commodity (commodities al plurale).

Investire in Materie Prime conviene

Investire in Materie Prime è molto diverso dal trading tradizionale e da altri tipi di investimento. La più grande sfida con le materie prime è che sono beni fisici, reali. Esistono diversi modi per investire in materie prime:

  • Investire direttamente nella merce.
  • Utilizzare contratti derivati come futures o CFD (contratti per fifferenza) su Materie Prime.
  • Acquistare quote di fondi come gli ETF (negoziati in borsa) specializzati in Materie Prime.
  • Acquistare azioni di società che producono Materie Prime.

Se vuoi investire direttamente nella merce, devi capire dove trovarla e come conservarla. Quando si desidera vendere il bene, è necessario trovare un acquirente e gestire la logistica della consegna. Con alcune Materie Prime, come i metalli preziosi, può essere relativamente facile trovare un rivenditore da cui è possibile acquistare Oro o Argento, che si può tenere al sicuro e vendere liberamente. Al contrario, con silos di mais o barili di petrolio , diventa molto più difficile investire direttamente nei beni e in genere ci vuole troppo impegno e organizzazione.

Come Investire in Materie Prime

Fortunatamente, ci sono altri modi per Investire in Materie Prime. I contratti futures ad esempio o ancora meglio i CFD sono legati alle variazioni dei prezzi delle Materie Prime. Alcuni fondi ETF offrono esclusivamente Materie Prime e sono negoziabili come le azioni. E se vuoi restare fedele al mercato azionario vero e proprio, puoi sempre concentrarti sulle aziende che producono (o estraggono) un determinato prodotto.

Fra queste possibilità, quella più semplice vantaggiosa è certamente l’utilizzo dei CFD. Esistono molte piattaforme per investire sulle materie prime con i CFD, la cosa importante è scegliere quelle più sicure, regolamentate e a zero commissioni.

Con i CFD, chi investe in Materie Prime ha la possibilità di guadagnare sia quando il prezzo sale, sia quando scende.

In che modo? Grazie alla vendita allo scoperto, uno strumento che permette di vendere un titolo anche senza averlo in portafoglio. Si tratta di uno strumento puramente speculativo, che genera profitti quando il valore di un titolo scende.

Molti investitori alle prime armi, purtroppo, non conoscono questo strumento e quindi ottengono un utile (quando riescono) solo se le commodities acquistano valore. La vendita allo scoperto, è una delle caratteristiche fondamentali quando si sceglie un broker per Investire in Materie Prime, permette infatti di guadagnare anche se i prezzi crollano.

Materie Prime: Le migliori piattaforme

Per scegliere le migliori piattaforme dobbiamo partire, come già accennato dalla possibilità di vendere allo scoperto. Ma questa non è l’unica caratteristica per valutare una buona piattaforma di trading, dobbiamo sempre verificare che si tratti di broker sicuri, affidabili e regolamentati.

In questa guida abbiamo selezionato le migliori piattaforme fra quelle autorizzate (dalla CONSOB) e regolamentate ufficialmente, onde avitare brutte sorprese.

Come accennato in precedenza, è fondamentale investire con piattaforme senza commissioni, così da ridurre al minimo i costi del trading. Queste piattaforme richiedono un deposito compreso tra i 100 e i 250 euro, quindi oltre ad essere a zero commissioni, sono alla portata di qualsiasi investitore.

Infine, è essenziale che anche i principianti possano utilizzare una piattaforma di investimento senza alcuna difficoltà.

eToro

La piattaforma di investimento eToro opera nell’ambito dei regolamenti CySEC in Europa e FCA in UK, inoltre è regolamentata dalla CONSOB per l’Italia. Si tratta di uno dei broker più sicuri e affidabili in Europa.

Per i principianti (e i trader più esperti) che vogliono Investire in Materie Prime, eToro è davvero una scelta perfetta. Offre una piattaforma di trading molto semplice da usare, tutti gli investimenti sono a zero commissioni, compresi quelli nelle commodities.

La funzionalità più rivoluzionaria e apprezzata di questo broker si chiama Copy Trading e permette di replicare gratuitamente tutte le operazioni fatte dai trader più esperti presenti nella piattaforma.

Per un trader alle prime armi, questa funzione è davvero utile, permette di selezionare i migliori investitori, quelli che hanno ottenuto maggiori profitti rischiando meno e di copiare alla perfezione ogni loro operazione.

Si tratta di un doppio vantaggio: si può subito ottenere un buon profitto (lo stesso dei trader copiati) e si può imparare come operano i professionisti guardando le loro strategie di trading.

Clicca qui per iscriverti gratis su eToro. Si può iniziare con un conto demo completamente gratuito, che permette di esercitarsi senza rischi, operando con denaro virtuale.

Investous

Investous è una piattaforma ideale per comprare Materie Prime e molti altri asset. Come eToro è sicura e regolamentata, inoltre dispone dei migliori strumenti di trading, adatti sia ai principianti che ai trader più esperti.

Si tratta di un broker molto affidabile che offre l’assistenza gratuita di un vero esperto di investimenti, a tutti i suoi iscritti.

Chi sta iniziando ad avventurarsi nel mondo del trading, può anche scaricare un corso (in formato ebook) , che spiega in modo semplice e ricco di esempi il funzionamento del trading online e della piattaforma messa a disposizione da Investous.

Questo corso ha ottenuto un incredibile successo, anche perchè, a differenza della maggior parte dei corsi analoghi, è completamente gratuito.

Investous non addebita alcuna commissione all’investitore, ma guadagna solamente dallo spread, la differenza fra il prezzo di acquisto e quello di vendita di un titolo.

Un altro vantaggio fondamentale di Investous è l’offerta gratuita dei Segnali di Trading. Questi segnali forniscono indicazioni affidabili per operare sui mercati. Sono gestiti dal prestigioso Centro di analisi finanziaria Trading Central e distribuiti gratuitamente agli investitori da Investous.

Inoltre, anche Investous permette di iniziare con un conto demo illimitato e gratuito, molto utile per testare le strategie e prendere dimestichezza con la piattaforma di trading.

Materie Prime su cui investire

Il mercato delle Materie Prime è sicuramente un’ottima opportunità d’investimento, anche perchè permette di diversificare in maniera semplice il proprio portafoglio. Pertanto, ecco alcuni suggerimenti riguardanti le commodities che si sono rivelate negli anni, eccellenti e profittevoli opportunità di trading.

Investire in Oro

Grafico quotazione in tempo reale oro

L’oro è fra le commodity più scambiate al mondo. E’ sempre stato considerato un bene rifugio. Il suo valore di solito aumenta in periodi di crisi e rimane stabile durante la crescita o la stagnazione. Molti investitori sono propensi a investire in oro proprio per questa sua caratteristica.

Si può acquistare oro sia fisicamente che attraverso strumenti finanziari. L’oro “fisico” è sicuramente complicato da gestire, molto rischioso da trasportare e da stoccare, investire acquistando fisicamente oro può essere vantaggioso solamente per una prospettiva a lunghissimo termine.

Molti trader considerano l’oro un modo per bilanciare i propri investimenti . Storicamente, questo metallo ha una correlazione inversa con molti asset, il che lo rende uno strumento interessante per diversificare.

Quando si investe in oro, è necessario ricordare che il dollaro è inversamente proporzionale al valore dell’oro. Pertanto, fondamentalmente, quando il valore del dollaro aumenta, il valore dell’oro diminuisce e viceversa.

Come per la maggior parte degli investimenti, le notizie economiche influiscono parecchio sul prezzo di questo metallo nobile. Ad esempio, quando il mercato europeo è in crisi, si riflette anche sull’oro, quindi seguire l’economia globale è fondamentale per fare investimenti su questa Materia Prima.

Lo yen giapponese ha storicamente goduto di una correlazione diretta con il prezzo dell’oro. In effetti, i grafici dell’oro (valutato in dollari) sono molto simili a quelli della valuta giapponese, entrambi sono considerati beni rifugio.

Leggi anche la nostra recensione completa su come investire in oro.

Ricordiamo infine che l’oro proviene dal sottosuolo ed è un bene “esauribile” quindi la sua disponibilità sta diminuendo. Questo porta ad un continuo aumento dei prezzi, infatti generalmente con l’aumento della domanda, in corrispondenza alla scarsità di una risorsa, i prezzi salgono.

Investire nel Petrolio

Grafico quotazione in tempo reale petrolio

Il petrolio è una Materia Prima fondamentale per gli investitori. In effetti, il volume di petrolio scambiato sul mercato mondiale è davvero impressionante, con la gran parte delle transazioni effettuate solamente da speculatori.

Fino a poco tempo fa, negoziare sul petrolio era precluso solo ai grandi investitori, mentre adesso chiunque può fare tradinge su questa commodity. Negli ultimi anni, il mercato del petrolio si è mosso parecchio, anche in maniera rapida e con una chiara tendenza al ribasso, questo ha attratto notevolmente gli investitori che cercano profitti da questo calo dei prezzi.

Il petrolio non è una Materia Prima come le altre, ad esempio non si può acquistare direttamente, nessuno acquisterebbe dei barili di greggio per tenerli in casa. Ma non solo, il petrolio non è uguale ovunque. Ad esempio il Brent che è quotato a Londra è il petrolio estratto dal mare del Nord. Mentre Wti che è il cosiddetto West Texas Intermediate, è il famoso “greggio” americano ed è quotato alla borsa di New York.

Leggi anche la nostra recensione completa su come investire in petrolio.

L’unità di misura comunemente usata per il petrolio è il barile. Un barile equivale a 159 litri o 42 galloni statunitensi. Il valore del petrolio è espresso in dollari, quindi, come per l’oro anche col petrolio c’è una forte correlazione inversa.

Investire in Argento

Grafico in tempo reale argento

Negli ultimi anni, l’argento ha conquistato gli investitori, in particolare i piccoli investitori che lo credono una delle commodities più sicure. Va ricordato però che negli ultimi 10 anni l’argento ha perso molto del suo valore e oggi è sceso a meno della metà del prezzo che aveva in passato, attualmente vale circa 15$ l’oncia.

Si tratta sicuramente di una Materia Prima molto scambiata ed investire in argento può essere davvero redditizio ma, come per le altre commodities è necessario seguire l’economia in modo attento per comprendere i motivi e le tendenze che portano alle fluttuazioni del prezzo di questo metallo.

Anche se non ha il valore del suo cugino più nobile, l’oro, anche l’argento è visto da molti come bene rifugio. Ciò è dovuto alla sua “scarsità” e al tempo e i costi necessari per l’estrazione. Nonostante questo, nel tempo questa commodity ha subito forti oscillazioni, quindi si presta soprattutto ad attività speculative.

A causa appunto dell’alta volatilità del prezzo di questa Materia Prima, per fare trading sull’argento bisogna utilizzare i classici strumenti di protezione del capitale, quali lo Stop Loss e il Take Profit. Così da evitare che importanti movimenti di mercato possano portare a grosse perdite di denaro.

Leggi anche la nostra recensione completa su come investire in argento.

Anche l’argento viene quotato in dollari, come del resto tutte le commodities, ma questo metallo, a differenza dell’oro non presenta una correlazione con la valuta statunitense.

Investire nel Rame

Grafico in tempo reale rame

Anche il rame ultimamente si è deprezzato molto raggiungendo recentemente i minimi a 2,6-2,7 $ per libbra. Ma al di là del prezzo, questa Materia Prima è molto interessante ai fini speculativi, inquanto si tratta di un metallo molto utilizzato dall’industria.

Proprio a causa di questo suo utilizzo industriale, il rame non è visto come un metallo “prezioso” anche se , in futuro è probabile che lo diventi. Questo a causa del fatto che si tratta pur sempre di un bene soggetto ad esaurimento.

Per gli investitori che guardano solo le possibilità di profitto, il rame offre ottimi margini speculativi. Il prezzo del rame, può subire notevoli variazioni in breve tempo. Ci sono numerosi fattori che ne influenzano il valore, innanzitutto la qualità del rame, infatti bisogna distinguere tra: rame usato/pulito e rame sporco/puro.

Non meno importante è la domanda del mercato. La cina ad esempio, a causa del suo tasso di crescita spaventoso, influenza molto la domanda mondiale per questo metallo.

Anche il mercato delle auto elettriche, genererà una domanda extra nei prossimi decenni. Quindi, anche se andiamo sempre più verso un mondo libero dai combustibili fossili, questo richiederà un maggiore utilizzo di rame, molto richiesto anche dal settore delle energie rinnovabili.

Col rame è possibile valutare sia speculazioni sul breve periodo che speculazioni sul lungo termine, senza dimenticare il fatto che questa commodity conserverà il suo valore nel tempo, pur subendo ampie oscillazioni.

Comprare Materie Prime

Come abbiamo accennato all’inizio di questa guida, si può Investire in Materie Prime in diversi modi. Il più complesso, e meno utilizzato, è certamente l’acquisto diretto del bene. Mentre è possibile negoziarlo agevolmente attraverso vari strumenti finanziari.

L’investimento nelle commodities viene preso in considerazione soprattutto da quegli investitori che cercano di diversificare il proprio portafoglio.Infatti la maggior parte dei cosiddetti beni rifugio, fa parte di questo asset di mercato.

Uno dei metodi più semplici per investire sulle Materie Prime è l’utilizzo dei CFD (contratti per differenza) che permettono di negoziare le commodities sia al rialzo che al ribasso in modo sicuro e senza costi fissi. I broker più adatti a questo tipo di investimento sono eToro e Investous.

I migliori fondi per le Materie Prime

Sottoscrivere dei fondi che investono sulle Materie Prime è un’alternativa valida per speculare su questa tipologia di mercato. Ad oggi, fondi a carattere ESG si stanno avvicinando a questo segmento, mentre prima l’attività era solo appannaggio di grandi Hedge Fund. Tuttavia, a differenza dell’investimento diretto con una piattaforma come eToro però, è necessario valutare con attenzione le commissioni, anche piuttosto elevate, che bisogna pagare.

I profitti ovviamente, dipendono dalla bravura del gestore del fondo, non è detto che producano utili, potrebbero anche generare perdite. A differenza dei CFD infatti, che permettono di operare sia al rialzo che al ribasso, i fondi generano utili solamente se le commodities al loro interno crescono di valore.

Infatti, per ragioni di tipo normativo, i fondi non possono guadagnare quando i prezzi scendono perché, per loro, è proibito speculare al ribasso. Anche per questo motivo, gli utili dei fondi di investimento in Materie Prime, ultimamente hanno deluso le aspettative.

Utilizzando una piattaforma CFD, solitamente bisogna gestire in prima persona le operazioni, mentre i fondi d’investimento non necessitano di intervento diretto. Questo può essere un vantaggio per i fondi, ma non permette il controllo diretto sull’investimento e quindi se il fondo dovesse andare in perdita non si può intervenire in alcun modo.

Conclusioni

Investire in Materie Prime è certamente molto conveniente e potenzialmente profittevole, ma prima di avventurarsi in questo mercato è meglio conoscere quali sono le tecniche più utilizzate e gli strumenti necessari a tale scopo. Potete scaricare gratuitamente questo corso, così da apprendere le basi del trading in modo semplice e alla portata di tutti.

Per iniziare a prendere dimestichezza con gli investimenti nelle commodities senza rischiare denaro reale E’ possibile utilizzare il conto demo di eToro oppure il conto demo di Investous, entrambi gratuiti e disponibili per tutti gli utenti.

ETC per investire in materie prime: cosa sono, vantaggi e rischi

10 Novembre 2020 – 10:10

10 Novembre 2020 – 10:12

Gli ETC sono dei contratti finanziari che permettono di investire nelle materie prime (commodity). Vediamo cosa sono gli ETC, come funzionano, vantaggi e rischi di questo strumento.

Cosa sono gli ETC? Come funzionano? Questi strumenti finanziari sono molto conosciuti tra i trader che operano sul mercato delle materie prime.
Approfondiamo l’investimento in ETC in questa guida completa: definizione, caratteristiche, rischi e vantaggi.

Gli ETC (Exchange Traded Commodities) sono degli strumenti finanziari che vengono emessi da una SPV (Special Purpose Vehicle), la quale permette di investire in maniera diretta sull’andamento di una o più materie prime, come oro, petrolio, gas o zucchero.

Questo tipo di investimento permette quindi di operare senza possedere il bene in maniera fisica, ma sfruttandone i vantaggi e aumentando le possibilità di trading dell’investitore.

Per fare trading e investire nei mercati finanziari molti trader si avvalgono di strumenti derivati che permettono di investire sull’andamento di un sottostante, proprio come gli ETF.

A differenza degli Exchange Traded Fund, gli ETC permettono di concentrare il proprio investimento anche su un’unica materia prima, o commodity, con la possibilità di ridurre quindi al minimo il grado di diversificazione.

La quotazione degli ETC varia quindi con il tempo sulla base dell’andamento del sottostante di riferimento, che può corrispondere ad una o più materie prime o ad un altro contratto derivato, sempre con oggetto una o più commodity.

Quando si compra un ETC si ha quindi la possibilità di riprodurre il movimento dell’asset sottostante, sia che esso si muova al rialzo che al ribasso.

Gli ETC sono negoziati sui principali mercati borsistici e ne esistono numerose tipologie, così da soddisfare ogni preferenza. Solo sulla Borsa Italiana ce ne sono oltre 160.

Vediamo come funzionano esattamente gli ETC e quali caratteristiche di investimento sono offerte a chiunque voglia puntare sulle materie prime, oltre che i benefici e i rischi legati agli ETC.

ETC: cosa sono?

Gli ETC (Exchange Traded Commodities) sono strumenti finanziari derivati che vengono emessi da una società specializzata, chiamata SPV, al fine di permettere l’investimento sulle materie prime senza che ci sia la necessità di un loro acquisto fisico.

Questa tipologia di strumento riproduce in modo passivo l’andamento dell’asset e permettono all’investitore di operare su una singola materia prima. Gli ETC offrono quindi una possibilità in più rispetto ai simili ETF, che invece operano su paniere.

È possibile operare con questo strumento finanziario grazie alle SPV, che investono a loro volta in materie prime e possono farlo in due modi:

  • in maniera diretta, ovvero investendo in materie prime fisiche;
  • in maniera indiretta, ovvero investendo in contratti future sulle materie prime.

In entrambi i casi la società emette quindi degli ETC, strumenti che quindi avranno un loro prezzo e una quotazione che cambierà con il tempo, proprio sulla base dell’andamento della materia prima sottostante.

In realtà gli ETC possono avere come sottostante una singola commodity o anche un gruppo di più commodity, secondo le preferenze dell’investitore.

ETC: mercato primario e secondario

Esattamente come gli ETF, anche per gli ETC è presente un mercato primario e uno secondario.

Il mercato primario ha l’accesso confinato ai soli intermediari autorizzati e consente la sottoscrizione o il rimborso di ETC al loro valore ufficiale, con la consegna del bene fisico materiale nel caso di contratti su materie prime fisiche.

Il mercato secondario è invece aperto a tutti gli altri investitori e consente la negoziazione degli ETC ai prezzi determinati dalle proposte di acquisto e di vendita.

Il prezzo degli ETC nel mercato secondario è tenuto in equilibrio dall’azione degli intermediari in quello primario, così che la quotazione degli ETC sia sempre legata all’andamento della materia prima di riferimento, evitando situazioni di arbitraggio.

ETC: caratteristiche di investimento e differenze con i futures

Tramite l’investimento in ETC, quotati in tempo reale sul mercato ETFplus, è possibile investire in maniera semplice e trasparente sul mercato delle materie prime.

È infatti possibile investire negli ETC accedendo direttamente al mercato delle commodity, ovvero replicando l’investimento fatto dall’intermediario e avere così la stessa performance sulla singola materia prima, o su un indice che ne rappresenta un numero più grande, senza la necessità di dover gestire posizioni sui futures.

La comodità di questa soluzione si unisce poi all’efficienza di un investimento in ETC rispetto a quello su future.

Non è infatti presente la necessità di riposizionarsi da un contratto all’altro, dopo la scadenza, non è richiesto nessun margine e non ci sono le spese aggiuntive di intermediazione presenti nei contratti future in scadenza.

Sarà così possibile investire in maniera comoda ed efficiente negli ETC, puntando al rendimento da loro offerto.

Il rendimento degli ETC su futures

Il rendimento assoluto (total return) offerto da un ETC, nel caso in cui questo non sia basato su una materia prima fisica ma su un future sulla materia prima, è costituito da tre componenti:

  • rendimento spot: frutto della variazione nel prezzo del future sulla base della materia prima sottostante;
  • rendimento rolling: derivato dal succedersi dei contratti future che scadono nel tempo. Questo potrà essere positivo o negativo dipendentemente dal prezzo del nuovo future;
  • rendimento del collaterale: ovvero l’interesse che si ottiene dall’investimento del collaterale.

Dopo aver preso in esame le caratteristiche di questo strumento finanziario, vediamo ora i vantaggi e i rischi legati all’investimento in ETC.

Investire in ETC: vantaggi e rischi

L’investimento in ETC permette grande libertà di scelta.
Come detto, solo su Borsa Italiana sono presenti oltre 160 differenti tipologie di ETC e non si limitano solo alle singole materie prime.

Con gli ETC è possibile investire anche su indici legati alle materie prime, su panieri omogenei di merci, indici globali di commodity e indici forward, oltre che alla possibilità di comprare o vendere allo scoperto lo strumento, puntando quindi sia al rialzo che al ribasso dei prezzi.

Il primo grande vantaggio di questo tipo di investimento è quindi quello di operare con differenti modalità Si hanno infatti molte possibilità di scelta e in questo modo si possono avere diverse tipologie di investimento.

Le preferenze di ogni investitore potranno così trovare il loro strumento ideale, senza scendere a compromessi o eccessiva diversificazione del portafoglio, perdendo di vista l’obiettivo dell’investimento e riducendo i benefici personali.

Un ulteriore vantaggio è dato dalla possibilità di fare investimenti di breve durata, anche solo per cogliere le variazioni di prezzo in una singola giornata, o di lungo periodo, cercando di indovinare la direzione del mercato della commodity nel tempo.

Questo è possibile grazie all’elevato grado di liquidità e di flessibilità proprio degli ETC. Una possibilità che spesso con le materi prime non si ha, dal momento che sono prodotti su cui si investe per un lungo periodo.

Passiamo ora a vedere i rischi di questo tipo di investimento, dal momento che si devono tenere ben presente l’impatto che un tale strumento finanziario può avere sul nostro capitale.

Tra i rischi è invece bene sottolineare che gran parte delle materie prime sono trattate in dollari.
Questo porta l’investimento a correre il rischio del tasso di cambio, in quanto una variazione del cambio che sia svantaggiosa rispetto alla posizione tenuta potrebbe andare a discapito del rendimento ottenibile.

Gli altri rischi sono comuni a tutti gli strumenti derivati, con forti oscillazioni che potrebbero intaccare il capitale. Di specifico per gli ETC basati su future, abbiamo visto come il rendimento rolling potrebbe causare delle perdite e, in generale, non è sempre garantito che il prezzo di questi ETC segua esattamente il prezzo spot della materia prima oggetto del future.

Infine la possibilità di ridurre al minimo il grado di diversificazione dell’investimento è da un lato una libertà concessa all’investitore ma dall’altro anche un rischio, in quanto un investimento troppo concentrato è anche un investimento più rischioso.

Iscriviti alla newsletter Risparmio e Investimenti

Investire in materie prime: guida al trading commodities

Investire in borsa consiste nell’aprirsi a molte, svariate e diverse possibilità di impiego del denaro.

I traders hanno veramente una grande possibilità di scegliere e personalizzare in ogni modo i loro investimenti, ma soprattutto possono pescare in un bacino di mercati diversi veramente eccezionale.

Investire in borsa significa avere potenzialità di fare trading virtualmente direttamente da casa tua (o con il tuo smartphone) perché sulle piattaforme online attualmente disponibili (qui puoi scoprire la migliore che consigliamo noi) non mancherà mai il modo di scovare le condizioni adatte a piazzare un trade vincente.

Anzi, alla fine risulta anche piuttosto semplice cogliere qualche buona opportunità al volo: hai mai pensato che per farlo ci sono anche le materie prime ( in inglese commodities ) ?

Tutti i traders si concentrano sul Forex ovvero il mercato valutario, che si, certo è veramente molto ricco di occasioni valide per impiegare il proprio denaro, ma non è l’unico.

Spesso se solo si avesse il coraggio di guardarsi intorno si potrebbero cogliere occasioni ancora più importanti e profittevoli, proprio come quelle offerte dal mercato delle materie prime, una soluzione interessante e coinvolgente per impiegare i tuoi capitali in borsa.

Prima di continuare con la lettura della nostra guida, dai uno sguardo nella tabella qui sotto. Mette in luce quali sono le migliori piattaforme online per investire in materie prime

Investous
Strumenti Gratis
Prova Gratis
eToro
Azioni 0% commissioni
Prova Gratis
IQ Option
Video Lezioni
Prova Gratis
Trade.com
Corso Gratuito
Prova Gratis

Nota importante: tutte i broker che vedi menzionati qui mettono a disposizione una demo gratuita per fare trading con denaro virtuale e senza vincoli di sorta.

Tutte le piattaforme offrono trading delle principali commodities come oro, argento, petrolio, platino, etc.

Tutti gli strumenti sottostanti che potresti scegliere per investire in internet hanno i loro pro e contro, conoscerli tutti sarebbe impossibile perché richiede molto tempo mettersi a studiare approfonditamente tutti i mercati che sono a disposizione, ma non è nemmeno necessario farlo.

Come trader alle prime armi ti basta concentrarti su 4 – 5 buoni asset e sei apposto, puoi anche ignorare completamente quello che succede su altri mercati.

A prescindere da tutto però vogliamo ricordarti una cosa.

C’è un fattore che accomuna qualsiasi sottostante tu decida di adoperare per piazzare investimenti, ovvero il rischio.

Non esiste un mercato esente dai rischi tanto meno quelle delle materie prime anche se sembra proprio che questa sia una delle ragioni che lo rende più amato, ovvero il rischio basso.

Ora però, investendo in rete con i numerosi strumenti finanziari a disposizione ed i derivati come i contratti per differenza (scopri qui il broker top Investous per questo servizio) il discorso cambia, ed è molto più conveniente.

A differenza del rischio di qualsiasi vezzo tu abbia a livello di gioco d’azzardo come il lancio dei dati, o il gioco della schedina o quello del lotto.

Partendo dai gratta e vinci per finire al casinò, nessuna tattica o strategia che tu possa scegliere di utilizzare pagherà mai bene, né tanto meno è possibile gestire il rischio che comportano queste attività.

Il rischio sugli investimenti in borsa sulle materie prime o Forex o qualsiasi altra cosa è un fattore statistico e questo lo rende gestibile, su beni come quelli delle materie prime ancora di più.

Quando giochi alla roulette al casinò ogni volta che si avvia un nuovo giro di ruota non c’è alcun dato su cui basarsi per puntare di nuovo aumentando le probabilità a proprio favore, non c’è calcolo, non c’è strategia.

Tutto si risolve ad un aleatorio “prima o poi vinco” ma poi non accade mai e quando accade le vincite servono a coprire le ingenti perdite subite in precedenza.

Investire in borsa sulle materie prime è altra storia perché i mercati possono essere studiati e compresi, i movimenti dei prezzi qui non sono casuali, ma avvengono secondo precise logiche.

Precise leggi che sono state individuate dagli studiosi molto tempo fa ed oggi vengono sempre tenute in considerazione quando si studia una nuova strategia vincente per i mercati finanziari.

Le leggi della domanda e dell’offerta non possono essere eluse, così come i fattori determinanti che hanno un peso sui movimenti dei mercati che potremmo definire esogeni come:

  • Catastrofi;
  • Stravolgimenti meteorologici;
  • Politiche economiche dei governi.

Facendo trading sulle materie prime i rischi sono pari a quelli di tutti gli altri mercati finanziari, alla fine in queste attività, sia che si investa attraverso il social trading di eToro sia che si investa con i CFD la gestione del rischio è sempre riposta nelle mani del trader.

L’investitore è libero di scegliere in base al suo stile di investimento quelli che devono essere i livelli di rischio accettabili e deve farlo nella maniera più intelligente e pianificata possibile per non mettere fine precocemente alla propria carriera nel mondo del trading online.

In borsa spesso si sente dire dagli operatori di settore che a più alti rischi corrispondono sempre profitti più elevati e viceversa quando i rischi sono bassi si può guadagnare soltanto di meno.

In parte questo è vero perché è una piccola legge non scritta, ma la bravura del trader sta proprio nel trovare una giusta via di mezzo un equilibrio perfetto tra una tendenza e l’altra per garantirsi lo scorrimento tranquillo e senza problematiche del proprio percorso in questa attività.

Perché investire in borsa con le materie prime?

Perché abbiamo fatto tutto questo discorso sul rischio negli investimenti?

Uno dei principali punti a favore del trading delle materie prime è propriamente dettato dalla bassa volatilità del prezzo medio delle principali materie prime come:

Tenendosi quindi ben aggiornati su ciò che accade nel mondo in termini di politica economica grazie ai dati macroeconomici, attraverso l’uso delle migliori strategie di borsa e all’apertura di un account demo per fare le prove (qui sotto la lista dei migliori), puoi tenere la % di rischio del tuo trade molto bassa.

Attiva una prova gratis su uno di questi broker.

Investous
Strumenti Gratis
Prova Gratis
eToro
Azioni 0% commissioni
Prova Gratis
IQ Option
Video Lezioni
Prova Gratis
Trade.com
Corso Gratuito
Prova Gratis

Poni in essere le principali strategie di borsa che Investireinborsa.org vuole condividere con te, e inizia a fare test attraverso i conti virtuali sulle principali materie prime, impostando all’occorrenza stop loss e take profit.

Con un budget medio e l’uso di una leva bassa, puoi fare trading con un mantenendo dunque un profilo di rischio piuttosto basico.

Per investire in commodities, sinonimo di materie prime, non hai bisogno di nessuna conoscenza specifica ed accademica sui mercati finanziari tutto quello che ti serve sarà un computer ed una connessione ad internet ed in più ovviamente un broker di fiducia come Investous al quale iscriverti e nel quale poter riporre la completa fiducia.

Cogliamo l’occasione per ricordarti alcuni nomi importanti nel campo del brokeraggio trading europeo.

Si tratta di broker che noi stessi abbiamo testato e che si sono rivelati molto performanti per fare trading di materie prime ma anche su tutti gli altri asset finanziari che possono venirti in mente:

Fare trading con questi broker non è certo garanzia di successo perché comunque alla fine i guadagni che puoi fare dipendono solo da te e dall’impegno che metti nell’attività di trading ma intanto puoi avere dalla tua parte un enorme supporto per investire in materie prime ed altri sottostanti.

Sono inoltre molto noti e, pertanto, oggetto della nostra considerazione, perchè mettono a disposizione una serie di vantaggi molto importanti come ad esempio Investous con questo kit di formazione professionale.

Quando inizia a vedere i primi soldi e vuoi prelevarli poi hai a disposizione metodo pratici e sicuri per farlo, tra i più protetti della rete.

Cosa sono le commodities / materie prime?

Questo termine inglese si traduce ovviamente con l’espressione materie prime, ma questa espressione a sua volta può essere spiegata dicendo che per materia prima si intende qualsiasi bene o oggetto di uso comune e primario.

Le materie prime sono fondamentali nella vita di ciascuno di noi o perché le mangiamo o perché le vendiamo o anche perché ne facciamo un uso sanitario e di commercio di qualche tipo, come import o export.

Da ora è anche possibile investire in maniera pratica e veloce proprio grazie ai broker che abbiamo menzionato in precedenza che offrono condizioni vantaggiose per il trading sulle più svariate materie prime.

La storia del mercato delle materie prime è breve ma avvincente

Al mondo non esiste un mercato più antico e blasonato di quello delle materie prime.

Il commercio di materie prime è antichissimo perché da sempre esistono popoli ed individui in possesso di beni richiesti che essi decidono di scambiare per ottenerne degli altri in cambio.

Era un po’ il sistema alla base del baratto per intenderci, un libero scambio che veniva praticato per fare in modo che tutti quelli che avevano bisogno di qualcosa potessero ottenerlo offrendo prodotti o servizi in cambio a loro volta.

Poi venne la prima borsa moderna che svolgeva la funzione di garante presso i consumatori ma anche verso i produttori in caso di scarso o grande raccolto o per la copertura dei costi di produzione su vasta scala.

La borsa dava la possibilità di negoziare attraverso contratti standardizzati che rappresentavano una quantità fissa di un dato sottostante il cui prezzo variava in base alle leggi ineludibili della domanda e dell’offerta che quindi stabilivano i prezzi finali sul mercato ai consumatori.

Da questa prima organizzazione di borsa sono stati fatti grandi passi avanti per le regole di gestione e contrattazione dei mercati.

Oggi il mercato delle materie prime non è il più gettonato in assoluto, ma soltanto perché resta piuttosto sconosciuto ai più che ne ignorano le grandi potenzialità.

Tu qui hai l’occasione di comprendere meglio di altri le potenzialità delle commodities quindi ci auguriamo che tu abbia intenzione di sfruttarle pienamente.

Investire in borsa con le materie prime: come si fa?

Le materie prime sono importanti perché costituiscono una fetta decisiva degli equilibri dell’intera economia mondiale.

In pratica, il fatto è che se alcune di esse o molte tutte insieme dovessero venire a mancare, anche il prezzo ed il valore di moltissimi altri beni soprastanti per così dire cambia e si modifica.

E’ facile quindi immaginare che vi siano grandi correlazioni tra il prezzo delle materie prime e quello di molti altri beni quotati sui mercati finanziari.

Ti verrà facile immaginare l’importanza che ha il petrolio ed il peso che ricopre negli andamenti economici attuali ad esempio come scoprirai nei nostri articoli di approfonditamente questo bene è strettamente correlato con il prezzo del dollaro e la sua stessa forza sui mercati finanziari.

Oggi il mercato delle materie prime va alla grande grazie all’ingresso sulla scena di importantissimi attori a livello mondiale, parliamo come è ovvio dei diversi Paese in via di Sviluppo come la Cina, l’India il Brasile e molti altri ancora sparsi nelle varie parti del globo.

Essi per sostenere il loro sviluppo necessitano continuamente dell’importazione delle materie prime più importanti ed è per questo che il prezzo in generale sta tendendo ad alzarsi negli ultimi tempi con grandi benefici da parte degli investitori.

In primis sta crescendo moltissimo la domanda legata alle fonti di energia ed in prima fila come sempre c’è il petrolio, mentre il carbone, più abbondantemente disponibile ma molto inquinante si colloca sempre al terzo quarto posto ormai.

Quali tipi di investimenti effettuare sulle commodities?

Conoscere parametri e notizie come quelle che abbiamo appena snocciolato nel paragrafo precedente può essere un grande vantaggio per gli investitori che si trovano in questo modo già servite ottime idee specialmente se intendono fare un trading basato sui movimenti dei mercati di lungo corso.

Questo tipo di trades è facile da mettere in opera specialmente quando si usa il sistema dei Futures con i CFD permette di ottenere guadagni molto elevati al solo “costo” di dover attendere una discreta quantità di tempo per sfruttare appieno le tendenze del mercato di lungo termine, come quelle di apprezzamento che stanno conoscendo molte materie prime.

Analisi di mercato sulle materie prime

Per garantirsi una protezione dai rischi ma soprattutto per massimizzare i profitti che sicuramente sono il tuo scopo principale in questo business devi assicurarti di fare delle analisi di mercato prima di aprire le tue posizioni.

Non preoccuparti. Fare analisi tecnico analitica sulle commodities non è impossibile, occorre informarsi, studiare i vari modelli ( strategie ottimali ) e fare molti test.

Occorre sempre basarsi su dati oggettivi e non sulle proprie opinioni personali, per farlo esistono l’analisi tecnica e l’analisi fondamentale… ed ovviamente usare una piattaforma sicura e professionale che ti dia molti strumenti utili.

Un esempio?

Qui sotto trovi le 4 migliori piattaforme che puoi usare in Italia per investire in borsa online facendo trading di materie prime in modo sicuro e professionale.

Investous
Strumenti Gratis
Prova Gratis
eToro
Azioni 0% commissioni
Prova Gratis
IQ Option
Video Lezioni
Prova Gratis
Trade.com
Corso Gratuito
Prova Gratis

Importante precisazione: queste piattaforme sono munite di regolamentazioni europee e pertanto, dopo numerosi test da parte del nostro team, sono state recensite ed aggiunte sul nostro sito.

Questi due tipi di analisi molto particolari risultano essere estremamente utili per gli investitori che in questo modo saranno favoriti nel momento cui si trovano a prendere decisioni cruciali che potrebbero decidere il destino delle operazioni di trading intraprese.

Queste analisi possono essere utilizzate singolarmente oppure combinate insieme al fine di ottimizzare sempre di più la propria attività di investimento ed approntare dei trading system vincenti che ti portino a guadagnare nella maggior parte delle operazioni che porti avanti sui mercati finanziari.

In certi casi i traders sono in grado di creare sistemi che sono efficaci anche in 9 trades su 10, ma a te come trader basterà ottenere risultati anche soltanto il 6-7 operazioni su 10, obiettivo raggiungibile utilizzando una qualsiasi delle strategie di cui ti parliamo qui nel nostro portale.

Materie prime e prevedibilità del mercato. Uno dei più grandi vantaggi di cui godono tutti i traders di materie prime sono delle agevolazioni nell’analisi che invece non sono presenti in altri sottostanti, più difficili ed imprevedibili nella loro lettura.

Per applicare il criterio che stiamo per presentarti devi però dimenticarti di petrolio oro rame ed altri beni troppo volatili.

C’è maggiore prevedibilità solo su altri mercati meno volatili e più calmi in un certo senso.

In pratica tutte le altre materie prime tendono a comportarsi secondo un percorso detto di “mean reverting” parliamo di un processo per il quale la quotazione della maggior parte delle materie prime tende a tornare ad un valore medio sempre costante che è poi il suo valore reale sui mercati, ecco come sfruttarlo per investire.

Non dimenticare, inoltre, che è anche possibile investire in materie prime attraverso il social trading (scopri di più su questo video) – potente strumento per investire in borsa copiando le operazioni dei migliori investitori online.

Sfruttare il concetto di Mean reverting

Ecco quindi un piccolo “segreto” che potresti cercare di sfruttare perché è un po’ come avere dalla tua parte una carta geografica dove sia indicata la strada da seguire per arrivare al profitto, se sei in grado di leggerla a dovere allora il risultato è praticamente garantito.

I prezzi dei beni sul mercato delle materie prime oscillano sempre e comunque intorno a dei valori medi alternando dei periodi in cui il prezzo di mercato del dato bene è sopravvalutato ed altri periodi in cui il valore di mercato si trova decisamente sottovalutato.

Ma sia in un caso sia nell’altro i prezzi torneranno sempre e comunque verso il loro valore reale quindi per capire come investire devi sono fare una analisi storica dei prezzi per cercare di capire in quale fase si trovi il bene in quel momento ad esempio:

  • Prezzo troppo alto: nel momento in cui il prezzo è troppo sopravvalutato tenderà a scendere, di conseguenza prima ancora che inizi effettivamente la discesa tu puoi pensare di entrare a mercato vendendo la materia prima, in tal modo puoi guadagnare per tutta la durata delle nuova tendenza verso il ritorno alla media del prezzo;
  • Prezzo troppo basso: nel momento in cui il prezzo è troppo sottovalutato tenderà a salire, quindi anche in questo caso prima che inizi a risalire tu devi valutare bene una entrata a mercato di acquisto della materia prima per guadagnare sino a quando il prezzo non torni sulla media naturale.

Facendo analisi fondamentale puoi arrivare a farti una idea di quella che dovrebbe essere la valutazione reale del bene sui mercati e quindi non ti resta che trarre delle conclusioni e poi investire.

Per capire quale sia il valore reale del mercato però devi fare affidamento sui market mover ovvero sui fattori principali che possono causare il movimento della maggior parte delle commodities.

Dovrai sempre tenerli in considerazione quando fai i tuoi studi sulle possibili variazioni dei prezzi sui mercati finanziari:

  • Stabilità del paese produttore della materia prima di interesse;
  • Andamento del mercato valutario e dei beni correlati;
  • Le condizioni meteorologiche;
  • Guerre di ogni tipo che coinvolgono i maggiori paesi produttori;
  • Catastrofi naturali nelle regioni di maggiore produzione;
  • Impedimento nel trasporto delle materie prime.

Tutti questi fattori insieme alla domanda e l’offerta possono influenzare il prezzo finale di mercato di una certa materia prima essere informato su tutti questi fattori per i beni dove vuoi investire ti aiuterà grandemente e farà di te un trader preparato e vincente.

Come ulteriore aiuto e per ottimizzare ulteriormente la tua attività di investimento sulle commodities non dimenticare che puoi utilizzare gli strumenti di analisi tecnica i quali potranno darti conferme o smentite sugli andamenti del mercato e permetterti di decidere con maggiore precisione i punti di ingresso e di uscita dal mercato.

Quali sono le migliori materie prime per investire?

Come hai avuto modo di scoprire c’è un a grande varietà di materie prime sulle quali potresti scegliere di orientare i tuoi capitali di investimento.

I beni particolarmente convenienti per operare sono sempre gli stessi perché grazie alle loro caratteristiche intrinseche permettono al trader di portare a casa guadagni più grandi con sforzi più piccoli in termini soprattutto di analisi e tecniche di gestione del rischio.

Anche sotto il punto di vista dell’organizzazione dell’attività di trading, infatti è naturale che per certi beni sia più facile informarsi rispetto ad altri.

Qui ti parliamo brevemente di alcuni beni di cui, per ognuna di essa, ti forniamo il link ad un utile approfondimento.

Usa uno dei broker sottostanti per esser sicuro di avere tra le mani una piattaforma che possa offrirti la possibilità di fare trading su queste materie prime.

Investous
Strumenti Gratis
Prova Gratis
eToro
Azioni 0% commissioni
Prova Gratis
IQ Option
Video Lezioni
Prova Gratis
Trade.com
Corso Gratuito
Prova Gratis

Petrolio greggio / crude oil

Il greggio è senza ombra di dubbio il bene cardine del mercato delle materie prime quello dove ogni investitore sogna di operare ed anche noi dobbiamo dire che non disdegniamo di utilizzarlo nel nostro parco investimenti in effetti utilizzarlo oltre ad essere molto lucrativo è una soluzione che risulta essere anche divertente.

Parliamo di un bene molto volatile dove potresti pensare di operare con le opzioni binarie per ottenere il massimo, ma anche il sistema dei CFD ti darà enormi soddisfazioni se desideri adottarlo.

Il petrolio è importantissimo negli equilibri mondiali ma per ragioni che approfondiremo in seguito nel nostro successivo articolo.

Oro / Gold

Se intendi investire sulle materie prime nessun metallo prezioso potrebbe risultare brillante ai tuoi occhi quanto l’oro, una materia prima molto evocativa che al solo pensarla fa già venire in mente, per pura associazione, la fulgida idea del denaro.

Proprio per questo forse le persone amano così tanto fare operazioni di trading sull’oro che per le sue caratteristiche è un bene molto adatto al mercato con le contrattazioni CFD.

Presta attenzione dall’investimento in oro, rispetto a gioielli e orologi

Importante considerazione:molti scambiano l’investimento in oro e metalli preziosi, dando loro medesima importanza rispetto ad esempio all’investimento in gioielli o in orologi.

Attenzione! Investireinborsa.org ti invita dunque a porre in essere MASSIMA attenzione quando ti trovi dinanzi ad una valutazione d’investimento su oro o metalli preziosi in genere o l’investimento in orologi o in gioielli.

Argento / Silver

Anche questo è un bene che con le sue negoziazioni ha reso entusiasmanti le attività sui mercati per molto tempo.

Si tratta di un bene antichissimo ed apprezzato da sempre, in certi periodi della storia è stato anche più diffuso dell’oro grazie alle sue proprietà comunque molto apprezzabili ed amate da tutti coloro che volevano contare su un materiale affidabile e duraturo.

Oggi si tratta di un bene piuttosto volatile e per questo alquanto gettonato dagli investitori che vi impiegano volentieri i loro capitali nella certezza che esso offra sempre grandi occasioni di investimento.

Materie prime di tipo agricole

Le materie prime di tipo agricolo non vanno assolutamente ignorate se si intende creare un portafoglio d’investimento bilanciato.

Le particolarità delle materie prime legate all’agricoltura sono:

  • Volatilità medio/bassa;
  • Forte impatto del clima;
  • Su di esse impatta fortemente, per ovvie ragioni, anche le tendenze culinarie della popolazione.

Tra le più importanti materie prime agricole abbiamo il caffè, il cacao, il mais, il cotone, la soia e il riso.

Approfondimento: Investire in agricoltura

Considerazioni finali

Scegliere le materie prime per le tue attività di borsa potrebbe essere la scelta giusta sia perché è divertente sia perché potrebbe essere anche per te una attività molto ricca e di gestione piuttosto agevolata.

Anche i principianti infatti possono godere a pieno di tutti i vantaggi che comporta la negoziazione di commodities beni che quindi si presentano come adatti a tutte le categorie di persone e non soltanto quelle particolarmente esperte degli andamenti dei mercati finanziari.

La gestione del rischio è uno dei pregi più grandi come abbiamo più volte avuto modo di sottolineare ed ecco un consiglio finale su come rendere la cosa ancora più semplificata.

Al fine di applicare una gestione dei rischi di investimento consapevole ed efficace sarà necessario porsi all’osservazione di alcune regole semplici ma molto sagge e determinanti per la buona riuscita dell’attività di trading.

Tutti i professionisti infatti si concentrano in primis su uno degli aspetti fondamentali del trading ovvero quello della gestione del denaro attraverso delle tecniche intuitive ma pregnanti.

Per evitare di perdere troppo ti basta frazionare al massimo il capitale di investimento ed impiegarlo saggiamente e con parsimonia in ogni operazione di trading fino ad un massimo del 5% del totale in ogni trade, sarà più che sufficiente per farti guadagnare e mantenere bassi si rischia.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Сome fare soldi con le opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: