Opzioni binarie e opzioni digitali – Opzioni Binarie

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Opzioni digitali: cosa sono e come funzionano, differenze con le binarie

Cosa sono le opzioni digitali? Come funzionano le opzioni digitali? Le opzioni digitali sono una truffa? Quali sono le differenze tra le opzioni digitali e le opzioni binarie? Le opzioni digitali sono una truffa? Come sono le opzioni digitali di IQ Option? Scopriamolo in questo articolo.

Opzioni digitali cosa sono

Cosa sono le opzioni digitali? Un’opzione digitale ha un pagamento fisso se l’attività sottostante supera la soglia predeterminata o il prezzo di esercizio. La perdita viene inoltre riparata se l’attività sottostante non supera la soglia.

Un’opzione digitale dipende da una proposizione, che è se l’attività sottostante scade nel denaro alla data e ora di scadenza. Se l’attività sottostante scade nel denaro, l’opzione viene automaticamente corrisposta con il commerciante che riceve il profitto o la perdita che viene registrata nel conto. Le opzioni digitali pagano i profitti, ma non sono esercitati come opzioni vanilla che forniscono il potenziale per la proprietà del sottostante.

Cosa sono le opzioni vanilla? Non bisogna confondere, come fanno in molti, il termine “opzioni” con “opzioni binarie”. Le opzioni Vanilla non sono affatto una sotto-categoria di opzioni binarie, bensì una forma completamente diverse rispetto a quella tanto cara al trading binario.

Le opzioni Vanilla sono degli strumenti di trading attraverso i quali un soggetto entra in possesso del diritto di acquistare, o di vendere, un determinato bene, entro una specifica data, a un prezzo prestabilito.

Opzioni digitali come funzionano

Come funzionano le opzioni digitali? Possono sembrare semplici, ma sono diverse dalle opzioni di vaniglia e possono essere scambiate su piattaforme non regolamentate. Pertanto, possono comportare un rischio più elevato di attività fraudolenta. Gli investitori che desiderano negoziare opzioni digitali dovrebbero utilizzare piattaforme regolamentate dalla Securities and Exchange Commission (SEC), dalla Commodity Futures Trading Commission (CFTC) o da altri regolatori. In Italia abbiamo la Consob, in Europa la CySEC, in Gran Bretagna la FCA.

Il valore del pagamento e la potenziale perdita sono determinati a l’inizio del contratto e non dipende dalla grandezza con cui si muove il prezzo del sottostante. La premessa di un’opzione digitale è che il prezzo dell’attività sottostante deve essere superiore o inferiore a un prezzo specificato (prezzo d’esercizio) ad una certa ora e data.

Se il trader ritiene che il prezzo del sottostante sarà superiore allo strike, comprerà l’opzione. Se pensano che il sottostante sarà inferiore allo strike, vendono l’opzione. A differenza delle opzioni di vaniglia, vendere un’opzione digitale non significa che il trader stia scrivendo un’opzione, piuttosto vendere un’opzione digitale equivale ad acquistare un put; il trader prevede che il sottostante sarà inferiore al prezzo di esercizio alla scadenza.

Alcuni broker di opzioni digitali suddividono queste opzioni in chiamate e put, mentre altri hanno solo un’opzione in cui gli operatori possono acquistare o vendere (a seconda della direzione in cui pensano che il prezzo andrà). Le opzioni di acquisto vengono acquistate quando si prevede un aumento del prezzo del sottostante. Le opzioni put vengono acquistate quando è previsto un calo del sottostante.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Migliori broker per fare trading

BROKER CARATTERISTICHE VANTAGGI
Social trading, copy trading
66% dei trader perde soldi
Copy Portfolio ISCRIVITI
Servizio CFD Demo ISCRIVITI
Corso trading gratis, CFD Segnali gratuiti ISCRIVITI
Forex, azioni, criptovalute Webinar ed ebook ISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Opzioni digitali esempio

Nadex è un broker di opzioni digitali regolamentato negli Stati Uniti. La piattaforma fornisce prezzi e scadenze di esercizio per varie attività sottostanti. I trader acquistano l’opzione se pensano che il prezzo del sottostante sarà superiore allo strike alla scadenza.

Se pensano che il sottostante sarà inferiore allo strike, venderanno l’opzione. Tutte le opzioni hanno un valore di $ 100 o $ 0 alla scadenza. Ad esempio, l’indice Standard & Poor’s 500 (indice S & P 500) è scambiato a 2.795 il 2 giugno.

Un trader è rialzista sull’indice S & P 500 e crede che si scambierà oltre 2.800 prima della fine del giorno di negoziazione del 4 giugno. Il trader acquista 10 S & P 500 Index 2.800 opzioni per $ 40 per contratto.

Se l’indice S & P 500 chiude sopra 2.800 alla fine del giorno di negoziazione, il 4 giugno, il trader riceve $ 100 per contratto, che è un profitto di $ 60 per contratto o $ 600 (($ 100 – $ 40) x 10 contratti). Al contrario, se l’indice S & P 500 chiude sotto 2.800 in quel giorno, il trader perde tutto il suo investimento, o $ 400 ($ 40 x 10 contratti).

Assumiamo che un altro trader sia ribassista sull’oro. L’oro è attualmente scambiato a $ 1,251 e il commercio crede che l’oro si chiuderà al di sotto di $ 1,250 entro la fine della giornata. Il trader vende un’opzione digitale in oro 1.250 con una scadenza alla fine della giornata.

Vendono l’opzione a $ 65. Ciò significa che se il sottostante si chiude sotto $ 1250, guadagna $ 65, poiché l’opzione vale ora $ 0 e l’hanno venduta per $ 65. Se il sottostante è superiore a $ 1,250 alla scadenza, l’opzione vale $ 100, quindi il trader perde $ 35 dal momento che l’hanno venduta a $ 65. Le opzioni digitali di Nadad consentono agli operatori di uscire dalle posizioni prima della scadenza per perdite o profitti parziali.

Opzioni digitali e opzioni binarie differenze

Quali sono le differenze tra opzioni digitali e opzioni binarie? Come noto, dal primo agosto 2020 le opzioni binarie sono state bandite dalle nuove direttive ESMA. In quanto, sono uno strumento molto pericoloso proprio per la loro semplicità.

Sono comunque in tanti a confondere le opzioni digitali con le opzioni binarie. Qui vediamo appunto le differenze.

Sebbene possano sembrare simili in natura alle classiche opzioni binarie, ci sono diverse differenze che vale la pena sottolineare.

Quello che differisce è l’aggiunta di prezzi di esercizio. Un’opzione binaria tipica consente di negoziare, in relazione al prezzo corrente di mercato. Ad esempio, se EUR / USD è scambiato a 1.1500, puoi acquistare solo una chiamata (o put), con un prezzo di esercizio di 1.1500. Ciò significa che la tua opzione sarà in the money, se il tasso di cambio è superiore (o inferiore) a 1.1500, al momento della scadenza. Con le opzioni digitali è possibile acquistare call e mettere a un livello di prezzo diverso da quello in cui viene attualmente negoziato il prezzo. Questi sono chiamati i prezzi d’esercizio. Inutile dire che questo offre una maggiore flessibilità al trader.

Come si può evincere facilmente, con l’opzione digitale, stiamo osservando un prezzo di esercizio, che è abbastanza lontano dal prezzo corrente. L’opzione binaria, d’altra parte, consente solo il trading al prezzo corrente. Puoi anche notare i pagamenti molto diversi, che sono abbastanza normali, considerando il prezzo di esercizio.

In una mano è possibile effettuare una previsione molto più precisa, che aumenterà la percentuale di profitto (o il pagamento). Il pagamento massimo con opzioni digitali in IQ Option è 900%. L’aspetto più eccitante è il fatto che è possibile creare strategie piuttosto complesse con questo approccio. Ad esempio, se il prezzo è negoziato in un intervallo ristretto e ti aspetti che sia rotto, puoi effettuare una chiamata sopra e una put sotto di esso.

Sebbene siano disponibili opzioni simili, il fattore chiave è che con le opzioni digitali è possibile determinare i livelli in modo più accurato. Se pensi che la parte superiore della gamma dovrebbe essere più lontana dal prezzo, rispetto alla parte inferiore, puoi facilmente configurarla in questo modo.

Esempio di una vasta gamma. Anche se questo range è abbastanza ampio, il pagamento, se è rotto, coprirà il costo di entrambe le opzioni. In alternativa, se pensi che il range non sarà interrotto, puoi piazzare un put sopra il suo high point e una call sotto il suo bottom. Ancora una volta, la massima flessibilità è data dal fatto che è possibile impostare facilmente gamme ampie, range ristretti e anche asimmetrici (la chiamata e il put vengono impostati a una distanza diversa dal prezzo corrente).

Ovviamente l’elenco delle possibilità non è limitato a queste, poiché probabilmente hai già pensato ad alcune strategie diverse.

Opzioni digitali rischi

Quali sono i rischi di investire sulle opzioni digitali? Essendo degli asset in tutto e per tutto, anche le opzioni digitali sono uno strumento che genera alti rischi.

L’attenuazione delle regole di gestione del rischio si applicano anche alle offerte di opzioni digitali. Alcuni trader credono che allocare più del 3% del proprio capitale di trading in una singola transazione sia troppo rischioso e non aiuti a fare trading nel lungo periodo. Si consiglia sempre di dedicare il proprio tempo all’apprendimento e alla pratica di diverse strategie e tecniche di trading su un account Demo.

Il conto demo serve proprio per fare pratica senza mettere a rischio il proprio capitale reale. Il Conto demo può essere utile sia per i trader neofiti, che sono quindi alle prime armi, sia ai trader esperti che vogliono sperimentare nuove strategie.

La raccomandazione però è quella di non utilizzare il Conto demo come fosse un gioco, ma di applicarsi psicologicamente come stessimo usando denaro reale. In questo modo, quando passeremo ad un conto vero, non subiremo il trauma delle perdite reali.

Opzioni digitali su Iq Option cosa sono

L’opzione digitale è un nuovo strumento di trading sviluppato da IQ Option. Broker tra i maggiormente preferiti dai trader in quanto combina affidabilità a convenienza (iscrizione con soli 10 euro e trade a partire da soli 1 euro).

Combina funzionalità sia classiche che binarie. Un’opzione digitale offre l’opportunità di scambiare una varietà di strumenti. La redditività e i rischi di ciascuna operazione dipenderanno da un prezzo di esercizio scelto manualmente, che è la sua principale caratteristica distintiva.

Le opzioni digitali offrono un alto grado di libertà e un potenziale di guadagno più elevato rispetto alle opzioni binarie, la cui redditività è predeterminata. Un trader può variare la quantità di profitto potenziale e rischio semplicemente adeguando il prezzo di esercizio. Quando si sposta il prezzo d’esercizio più vicino al livello attuale dei prezzi, un trader riduce la redditività potenziale dell’operazione e allo stesso tempo limita l’importo a rischio.

Viceversa, un trader può correre il rischio aggiuntivo spingendo il prezzo dello strike più lontano dai prezzi effettivi e sperare di ricevere un profitto maggiore. Rischi e potenziale di profitto dipendono dalla distanza tra i prezzi effettivi e di esercizio. Gli operatori hanno la possibilità di scegliere tra uno e cinque minuti Scadenze. Un’opzione digitale può anche essere venduta prima della data di scadenza.

Se il trader ritiene che la tendenza stia prendendo la direzione sbagliata, è libero di vendere l’opzione in qualsiasi momento. L’accordo può essere impostato con pochi clic. Ecco i passaggi che vorresti fare per farlo.

Opzioni digitali su Iq Option come funzionano

Come funzionano le opzioni digitali su Iq Option? Per concludere un accordo, l’investitore è tenuto a compiere i seguenti passi:

  • Scegli la risorsa desiderata
  • Scegli il periodo di scadenza
  • Scegli la quantità di denaro che vuole investire
  • Seleziona un prezzo di esercizio

Fai clic su “CALL” se crede che il prezzo salirà o “PUT” se il prezzo a suo avviso dovrebbe scendere.

Attendi l’ora di scadenza o vendi l’opzione prematuramente.

Fondamentalmente, ci sono solo tre parametri oltre al tipo di asset che il trader dovrà aggiustare al momento della creazione di un deal: la quantità di denaro investito, il periodo di tempo e il prezzo di esercizio. Tuttavia, il numero di opzioni strategiche disponibili è elevato.

A seconda di vari fattori, alcuni trader considereranno imprudente scegliere il prezzo di esercizio troppo lontano dal livello di prezzo corrente se ritengono che il prezzo semplicemente non raggiungerà il livello desiderato. Alcuni altri trader faranno uno strike più alto / più basso, pronti ad accettare il rischio addizionale mentre inseguono rendimenti più alti.

Si noti che le opzioni digitali scadranno solo se il prezzo effettivo non è identico a quello di strike. Per le opzioni call, dovrebbe superare il prezzo di esercizio di almeno un pip, per le opzioni put dovrebbe essere inferiore al prezzo di esercizio di almeno un pip.

Infine, ricordiamo che i CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Secondo le statistiche di Iq Option, il 73% dei conti degli investitori al dettaglio perdono denaro quando negoziano CFD con questo Broker. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Opzioni digitali, cosa dice ESMA

In conformità con i requisiti dell’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (ESMA), il trading di opzioni binarie e digitali è disponibile nei Broker che operano nella legalità (quelli consigliati) solo per i clienti classificati come clienti professionisti.

Opzioni binarie e opzioni digitali

Quando si legge di investimenti, si è tentati di dare un’occhiata alle opzioni binarie e opzioni digitali per avere una conferma che funzionino perfettamente, tenendo presente che dal prossimo 2 luglio 2020 le opzioni binarie potranno essere utilizzate solo da trader professionisti. Il mercato delle opzioni binarie e opzioni digitali è “portatore sano” di molto danaro sia per i trader, che per i broker che, addirittura, per chi ne fa la pubblicità: quindi, quando “girano” tanti quattrini significa che qualche “piccolo pericolo o rischio” nascosti, esiste.

Il trading delle opzioni binarie è ovviamente legale, ma incredibilmente rischioso e prima di entrarvi bisogna ben capire come funziona il settore e quali possono essere i rischi conessi: se non ci si “sente pronti o predisposti” bisognerebbe starsene alla larga sino a quando le “proprie certezze” non siano ben “piantate”. Oggi, il trading online è diventato un investimento “quasi popolare” tra le persone che cercano una opportunità per un reddito extra. Le opzioni binarie sono relativamente semplici, sufficientemente facili da capire ed utilizzare, ma rischiose.

Si tratta di un tipo di investimento in cui il pagamento dipende interamente dal risultato di un Sì/No. Anche se sembra facile azzeccare il risultato di questo Sì/No non si può dire che sia una “cosa” sicura per i principianti: se si cerca di fare trading con le opzioni binarie per la prima volta, bisogna capire bene quali sono i rischi che comporta questo mercato finanziario.

Nel 2020 sono state introdotte le opzioni digitali, molto simili ai contratti per differenza, in cui si può fare trading, però senza avere lo stress della scadenza ravvicinata e, sopratutto, mettendo a rischio solo il valore dell’opzione. Quindi tra opzioni binarie e opzioni digitali cosa scegliere? Dipende dall’esperienza e dall’arguzia di cui ogni trader deve essere dotato ed averne piena conoscenza.

Opzioni Digitali vs Opzioni Binarie: le differenze

Opzioni digitali: se conosci il mondo del trading online, oppure hai intenzione di iniziare ad investirci, probabilmente ne avrai già sentito parlare. Forse avrai anche sentito parlare di opzioni binarie e opzioni classiche, oltre a quelle digitali.

Potrebbe sorgerti quindi spontanea la domanda: quale è la differenza tra opzioni digitali e opzioni binarie? In questo articolo ti andremo a mostrare le differenze tra opzioni digitali e opzioni binarie, così come le differenze con quelle classiche.

Ti anticipiamo che si tratta di tipi di opzioni differenti tra loro, anche se spesso hanno molte caratteristiche in comune. E sfortunatamente, a volte vengono anche chiamate con nomi sbagliati, generando solo confusione.

Opzioni digitali o Opzioni al binarie: cosa sono le opzioni

Iniziamo dalle basi: le opzioni binarie sono il primo tipo di “nuove opzioni” introdotte sui mercati finanziari. Queste nuove opzioni si differenziano moltissimo dalle opzioni vere e proprie, e non ci dilungheremo troppo a discutere in questa sede di tale differenza.

Ti basta sapere che le opzioni sono un tipo di contratto che conferisce al possessore (dell’opzione) il diritto, ma non l’obbligo, di comprare o vendere un asset ad un prezzo stabilito (chiamato strike price) entro una determinata data. Il possessore, per avere tale diritto conferito dall’opzione, paga un “premio”, ovvero una cifra prestabilita tra le due parti della trattativa (chi vuole comprare un’opzione e chi invece è disposta a venderla).

Le opzioni possono essere stipulate sfruttando differenti tipi di asset come:

  • Titoli azionari
  • Indici azionari
  • Coppie di valute
  • Materie prime
  • E molti altri ancora

Le opzioni possono essere di tipo call, quando vengono usate per ottenere il diritto di acquistare una certa quantità di asset ad un determinato prezzo, oppure possono essere di tipo put, quando vengono usate per ottenere il diritto di vendere una certa quantità di asset ad un determinato prezzo. Insomma, esistono due tipi di opzioni: le opzioni call e le opzioni put.

Le opzioni di questo tipo vengono usate o per speculare, o per fare hedging (quindi coprire altri investimenti dal rischio di perdite). Nota bene che chi vuole investire con le opzioni acquisisce (pagando il “premio”) il diritto, ma non l’obbligo: ciò vuol dire che se compro un opzione call su un certo asset, ma non voglio poi esercitare il diritto di acquisto su tale asset una volta raggiunta la scadenza dell’opzione, sono libero di farlo.

Ora che abbiamo capito cosa sono le vere opzioni, nel prossimo paragrafo ti mostreremo cosa sono invece le opzioni binarie, e le differenze che ci sono con le opzioni digitali.

Opzioni digitali o opzioni binarie: cosa sono le opzioni binarie

Le opzioni possono sembrare difficili da capire, ed in effetti sono uno strumento finanziario complesso, non facile da padroneggiare per chi magari non ha mai fatto trading online prima d’ora. Per questo motivo, dei broker incominciarono ad introdurre un nuovo strumento finanziario: le opzioni binarie.

Le opzioni binarie sono molto più semplici delle vere opzioni, come forse già ben sai se hai fatto trading di opzioni binarie. Le opzioni binarie sono un contratto tra te, il trader, ed il broker. Con le opzioni binarie devi prevedere se il prezzo di un asset salirà o diminuirà entro un determinato periodo di tempo (chiamato scadenza).

Toccherà a te selezionare il tipo di asset (tra titoli azionari, indici azionari, coppie di valute e materie prime) su cui vuoi investire, così come la scadenza per la tua opzione binaria. Inoltre, dovrai selezionare l’importo da investire e in base a tale cifra, verrà calcolato il tuo Payout, che sarebbe una percentuale del capitale investito. Di norma, il payout medio per le opzioni binarie standard varia dal 65% al 90% sul capitale investito.

Ovviamente, vi sono opzioni binarie call e opzioni binarie put: sceglierai le prime se pensi che il prezzo dell’asset che hai scelto è destinato ad aumentare. Viceversa, selezionerai le seconde se pensi che il prezzo sia destinato a calare. In poche parole: con le opzioni binarie call investi al rialzo, con le opzioni binarie put investi al ribasso.

Devi sapere che le opzioni binarie però non sono le opzioni digitali: si tratta di due strumenti finanziari simili tra loro, ma con importanti differenze. Vediamo ora quindi di capire cosa sono le opzioni digitali.

Cosa sono le opzioni digitali e le opzioni classiche

Bene, adesso sai anche cosa sono le opzioni binarie. E’ tempo quindi di spiegarti cosa sono le opzioni digitali, che si assomigliano molto con le opzioni binarie. Innanzitutto, è bene fare chiarezza: sfortunatamente, per motivi di marketing, alcuni broker (davvero pochi, a dire la verità) hanno chiamato le loro opzioni binarie come “opzioni digitali”.

Quindi è possibile che su siti poco informati sul tema delle opzioni binarie si utilizzi il termine “opzioni digitali” per chiamare le opzioni binarie. Quando in realtà non si dovrebbe. Inoltre, vi sono anche le opzioni “classiche” che sono state introdotte da alcuni broker di opzioni binarie, primo fra tutti il broker IQ Option.

Sia le opzioni classiche IQ Option, sia le opzioni digitali, non sono opzioni binarie. Infatti, si tratta di CFD. Un CFD (Contract for Difference) viene usato anch’esso per speculare sull’andamento di un asset. Ed anche in questo caso, come con le opzioni binarie, non avviene un reale spostamento di asset (ovvero non possederai mai gli asset che compri e vendi).

Le opzioni digitali non possono essere “categorizzate”, ovvero ogni broker offre un differente tipo di opzioni digitali. In realtà, sarebbero dei contratti CFD: gli viene dato però il nome “opzioni digitali” per motivi di marketing, e per differenziare il proprio prodotto da quello della concorrenza, o da altri servizi offerti.

Per esempio, il broker IQ Option oggi ha un’offerta sorprendente di strumenti finanziari: è partito come broker di opzioni binarie, ma nel corso degli anni ha aggiunto le opzioni classiche IQ Option, e le opzioni digitali IQ Option. Questi due tipi di opzioni non sono opzioni binarie: sono dei CFD, a cui però è stato dato il nome di opzioni (classiche o digitali) per ragioni di marketing.

Se vuoi saperne di più a riguardo, ti rimandiamo alla nostra guida sulle opzioni classiche IQ Option, oppure alla nostra recensione broker IQ Option. Nel prossimo paragrafo invece, discuteremo delle opzioni digitali di IQ Option, e poi delle opzioni Digital 100 del broker IG Markets.

Opzioni digitali IQ Option

Il broker IQ Option offre anche le opzioni digitali tra i vari tipi di strumenti finanziari a disposizione per i suoi clienti. Le opzioni digitali IQ Option possono sembrare simili alle opzioni binarie, ma vi sono tre importanti differenze da ricordare:

  • Le opzioni digitali IQ Option non hanno un Payout fisso come le opzioni binarie
  • Con le opzioni digitali IQ Option dovrai scegliere anche uno strike price (ovvero il prezzo-obiettivo da raggiungere)
  • Le posizioni aperte con le opzioni digitali IQ Option possono essere chiuse quando desideri

Per il resto, le opzioni digitali IQ option funzionano allo stesso modo delle opzioni binarie. Questo tipo di opzioni tra l’altro, è molto simile alle opzioni classiche IQ Option. Anche se le opzioni digitali IQ Option sono disponibili solo per sistemi android (quindi smartphone e tablet).

E’ possibile provare le opzioni digitali IQ Option, così come le opzioni classiche IQ Option e le normali opzioni binarie tramite un account demo gratuito offerto dal broker IQ Option. Se invece volete approfondire l’argomento, vi rimandiamo al nostro articolo sulle opzioni digitali IQ Option.

Opzioni Digital 100 IG Markets

Un altro tipo di opzioni digitali sono quelle offerte dal broker IG Markets, broker specializzato nel trading CFD. Il broker IG ha oltre 40 anni di esperienza nel settore del trading CFD, dato che ha iniziato ad operare nel 1974. Tra i vari strumenti finanziari che mette a disposizione dei suoi clienti vi sono anche le Opzioni Digital 100.

Per quanto riguarda le Digital 100, il broker IG Markets mette a disposizione scadenze da un minimo di 5 minuti fino a quelle mensili. Sotto questo punto di vista possiamo dire quindi che sono simili alle scadenze presenti con le opzioni binarie (anche se mancano i 60 secondi).

Grazie alle Digital 100 sarà possibile investire su svariati mercati come:

  • Indici azionari
  • Coppie di valute forex
  • Materie prime

Sono quindi assenti i titoli azionari con le opzioni Digital 100 di IG Markets (anche se è possibile investire su azioni con IG grazie al trading CFD). La principale differenza con le opzioni binarie è che le Digital 10o di IG hanno dei valori di prezzo già impostati dal broker.

Spiegato con un banale esempio: il broker IG ritiene che l’asset FTSE Mib (indice azionario) chiuderà al di sopra di un certo valore X entro un determinata scadenza. Il trader, può quindi investire in due modi: concordando con tale affermazione, quindi pensando che il broker IG ha ragione; oppure andando contro, pensando che invece il prezzo si muoverà nella direzione opposta. Infatti, il broker IG utilizza il nome di opzioni binarie per spiegare il tipo di scelta, che è binaria: o si sceglie si, o si sceglie no.

Inoltre, un’altra importante differenza è legata al modo di investire. Con le opzioni binarie bastava digitare l’importo da investire. Con le Digital 100 di IG invece si investe su un numero di contratti. Ed il nostro guadagno dipende dal numero di punti (i cosiddetti pips) di variazione che vi sono dal valore di prezzo scelto da IG, e il prezzo attuale che viene raggiunto dall’asset a fine scadenza.

Se guardate l’immagine sopra, è stato riportato un esempio di trading con le Digital 100 di IG. Dall’esempio riportato, è possibile capire come avviene il calcolo del guadagno su una opzione digital 100. Invece, con le opzioni binarie il guadagno veniva calcolato tramite il “Payout”, una percentuale sul capitale investito (sempre inferiore al 100%).

Esempio di come operare con le opzioni binarie

Per operare con IG con le opzioni Digital 100 è semplice e veloce.

Basta seguire questi 3 semplici passaggi, dopo aver fatto il login sulla piattaforma:

  1. Scegliere il tipo di opzione con cui si vuole investire, scegliendo il mercato di nostro interesse, sulla base di quelle che sono state le nostre previsioni. E’ possibile scegliere tra diversi mercati come: Indici, Forex, Materie prime, o altri mercati.
  2. Seleziona il timeframe con cui vogliamo operare tra quelli disponibili ed offerti da IG secondo quanto riportato dalla tabella appena sopra. Scegliere inoltre lo strike price. Teniamo a ricordare che nel caso in cui all’interno della colonna mercati c’è l’icona di un grafico affianco all’opzione da noi prescelta, possiamo decidere di fare trading direttamente dal grafico e avere in questo caso i dati real time, l’auto-refresh dopo la scadenza e i profitti e le perdite correnti.
  3. Infine, inserire la quota di denaro che si vuole investire e attendere la fine dell’operazione per ritirare eventuali profitti. Ricordiamo che fin prima di investire, grazie alle Digital 100 è possibile conoscere la potenziale perdita così come il potenziale guadagno.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Conto Demo
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova GratiseToro opinioni
  • Licenza: CySEC
  • Vasta scelta di CFD
  • Deposito min: 100 €
Piattaforma per professionisti – Vasta scelta di CFD Prova GratisPlus500 opinioni
  • Licenza CySEC
  • Piattaforma MT4
Centro di formazione completo di corsi ed ebook sul trading online. Prova GratisETFinance opinioni
  • Broker con più regolamentazioni
  • Copy trading
  • Segnali di Trading
Trading CFD e con le opzioni vanilla Prova GratisAvaTrade opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Сome fare soldi con le opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: