Patto di sindacato per Rcs MediaGroup – Opzioni Binarie

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Patto di sindacato per Rcs MediaGroup

In genere i periodi d’instabilità amministrativa, per un’azienda, si trasformano in un periodo di magra anche dal punto di vista finanziario nel senso che gli investitori non trovano rassicurante affidare i loro risparmi ad azioni di aziende non solide.

Vediamo allora cosa succede nel caso della riunione per il patto di sindacato convocata da Rcs MediaGroup. Da dove nascono i problemi? Dal fatto che venerdì 21 settembre alle 10 è stata convocata la riunione che rappresenta il primo incontro dopo la pausa estiva.

A questa riunione deve partecipare anche un responsabile del gruppo FonSai che detiene il 5,26 per cento dei titoli. Formalmente dovrebbe partecipare un membro di Unipol ma Unipol non è ancora rappresentata negli organi della compagnia ex Ligresti.

Il rappresentante del gruppo FonSai che rappresentava il gruppo nel passo Rcs, in genere era Massimo Pini, ma questi è morto recentemente. Il gruppo FonSai non ha ancora fatto sapere nulla sulle partecipazioni del gruppo di cui ha perso il controllo azionario.

Nello stesso momento il gruppo Rcs deve anche capire come reagire alla crisi finanziaria che attualmente sembra resa più grave dai problemi spagnoli. Nella penisola iberica, Rcs ha già perso più di un terzo del capitale.

Tutte queste incertezze e questi dati non depongono a favore del titolo Rcs che per questo potrebbe andare incontro ad un trend negativo. Chi investe in opzioni binarie legate al mercato azionario deve tenere in considerazione più elementi.

RCS MediaGroup scioglie patto di sindacato 5

RCS MediaGroup ha sciolto il suo patto di sindacato. La notizia è arrivata ieri in serata al termine della riunione durata circa due ore e mezza e tenuta proprio in considerazione della necessità di prendere una decisione definitiva sul futuro dell’accordo in vista dell’avvicinarsi del 31 ottobre, termine ultimo per la presentazione delle disdette.

L’annuncio è stato dato da Francesco Merloni, presidente vicario del patto, il quale ha spiegato che durante la riunione tutti i partecipanti sono risultati essere d’accordo in merito al venir meno della necessità di un tipo di collaborazione come quella assicurata dal patto di sindacato in scadenza, soprattutto considerando che una gestione e una governance efficiente e altamente responsabile non richiedono più il tipo di collaborazione assicurata dal patto di sindacato ora in scadenza.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

L’accordo tra i soci oggi denominato “patto di sindacato”, ricordiamo, nacque nel 1984, quando RCS ancora non esisteva, era chiamato “sindacato di blocco azioni Rizzoli editore” e vincolava il 60% circa delle azioni.

A fronte della decisione dei soci di sciogliere tale patto, dunque, RCS MediaGroup diventa di fatto contendibile. Del resto, che la decisione fosse ampiamente attesa dal mercato lo si capisce dai guadagni messi a segno dal titolo nel corso delle ultime sedute, basti pensare che solo durante l’ultima settimana il rialzo complessivo segnato ha superato i quindici punti percentuali.

Membri patto di sindacato Rcs MediaGroup 5

A seguito della deliberazione da parte del Consiglio di amministrazione di Rcs MediaGroup del lancio di un aumento di capitale per massimi 400 milioni di euro entro luglio 2020, i membri del patto di sindacato Rcs si sono riuniti per discutere tra le altre cose anche di una loro eventuale adesione all’operazione di ricapitalizzazione.

�� Con AvaProtect fai trading senza preoccupazioni! Temi di perdere con una posizione? AvaTrade ti protegge…Riduci il rischio, aumenta i vantaggi. Scopri di piu’ ⭐ Ricevi 100.000 € di denaro virtuale con un account demo gratuito >>

A seguito di tale riunione alcuni dei soci rilevanti del patto hanno fatto sapere che aderiranno all’aumento di capitale per la quota di loro spettanza. In particolare, l’ok all’adesione sarebbe arrivato da Fiat e Mediobanca, inoltre secondo alcune indiscrezioni prive di conferma ufficiale avrebbe dato il suo via libera anche IntesaSanpaolo, mentre sarebbe a rischio l’adesione di Generali.

Al riguardo ricordiamo che attualmente il patto di sindacato di Rcs MediaGroup controlla il 58, 138% del capitale, di cui il 13,7% è nelle mani di Mediobanca (la quota totale di azioni Rcs facenti capo a Mediobanca, incluse anche quelle fuori dal patto, è del 14,20%); il 10,3% di Fiat (quota totale 10,49%); il 7,4% di Efiparind (Pesenti) (quota totale 7,74%); il 5,2% è nella mani di Finsoe (Unipol e Fondiaria Sai) (quota totale 5,46%); il 5,2% di Pirelli; il 4,9% di Intesa Sanpaolo (quota totale 5,06%); il 3,7% di Generali (quota totale 3,95%); il 2% di Simpar (quota totale 2,06%); il 2% di Francesco Merloni (quota totale 2,09%).

Gli altri soci considerati rilevanti ma fuori dal patto di sindacato sono: Giuseppe Rotelli con una quota del 13,03%; Dorint (Della Valle) con l’8,69%; Edizione con il 5,10%; Banco Popolare con il 3,63%; Ubs (per conto terzi) con il 3,52%.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Сome fare soldi con le opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: