Telecom continua a perdere colpi

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Telecom continua a perdere colpi

Arriva il responso dell’Osservatorio trimestrale Agcom sulle telecomunicazioni con dati aggiornati a giugno 2020. Su fisso e banda larga, ma anche sul mobile per l’attività che ha come operatore virtuale (Mvno), i dati sono risultati particolarmente favorevoli per Fastweb.

Per quanto riguarda le linee fisse si registra un calo degli accessi complessivi sul fronte delle linee fisse a 21,33 milioni: 500mila in meno in confronto giugno 2020 e 210mila rispetto a marzo 2020 . In questo quadro la quota di Telecom Italia negli ultimi dodici mesi è scesa di 2 punti percentuali, collocandosi al 63,5%, a fronte di un un significativo incremento fatto registrare da Fastweb sia su base annuale (+1,4%) sia trimestrale (+0,3%). L’operatore controllato da Swisscom è così salito al 9,1% del mercato, posizionandosi dopo Wind (13,6%) e Vodafone Italia (9,5%). Sia Wind che Vodafone Italia hanno dal canto loro registrato flessioni contenute (-0,1 punti percentuali su base annua), al contrario di Tiscali, passata dall’1,7 all’1,9% di quota di mercato in 12 mesi.

Per quanto riguarda gli accessi a banda larga sono aumentati di 310mila unità, mentre a marzo la customer base risulta in crescita di 80mila accessi. La quota di mercato di Telecom Italia è scesa nel contempo da 51,8 a 49,9 per cento. Ad avvantaggiarsene è stata sostanzialmente Fastweb (+1,3%) mentre Wind è passata dal 16,5 al 16,4 del mercato e Vodafone dal 12,2% all’11,9 per cento. In tutto questo però Agcom ha fatto anche un focus particolare sul digital divide, evidenziando come a fronte di una banda larga che cresce, ci sono ancora ben 2,4 milioni di italiani (il 4% del totale) a secco, non avendo accesso a linee con velocità di almeno 2 mega.

Tutorial: cosa fare se Internet si disconnette continuamente

La vostra connessione Internet casca ogni due minuti (e anche di meno) e voi non sapete più dove sbattere la testa? Date un’occhiata a questo tutorial: forse, potreste chiarirvi le idee…
Risalire alle cause delle disconnessioni della propria rete non è mai cosa facile: le cause possono essere molteplici, e non sempre di facile individuazione.

Tuttavia, possiamo “restringere” le cause più comuni ad una cerchia ristretta di situazioni più “frequenti” che, nella maggior parte dei casi, aiutano a risolvere il problema.

  • Problemi all’impianto: Sembra strano, forse anche scontato, ma la prima cosa da fare quando il segnale cade in continuazione è quello di controllare l’impianto. E’ un impianto recente? E’ usurato? Non avete mai fatto manutenzione ai cavi? Analizzate, anzitutto, i cavi che arrivano fino alla presa, se usate una derivazione, o la presa a muro standard se siete collegati sulla presa principale.
  • Modem non funzionante: Anche in questo caso può sembrare banale, ma non sempre ci si rende conto che il modem si è danneggiato e, quindi, rende difficoltosa la connessione. Procuratevi un altro modem e testatelo: se con il secondo apparecchio la connessione non riscontra problemi, allora è evidente che il modem è passato a miglior vita.
    Tra l’altro, per analizzare eventuali errori del modem, avete un’arma a vostra disposizione: analizzare il log del vostro appparecchio. In buona sostanza, ogni modem o router, permettono di registrare una sorta di “scatola nera” di tutto quel che accade all’interno dell’apparecchio stesso: dalle opzioni del modem, abilitate l’opzione “abilita LOG”, cercando tra le varie voci di menù. Non appena l’apparecchio si disconnette, ricollegatevi alle opzioni del modem stesso e appuntatevi eventuali messaggi di errore, che potrete cercare su Internet chiarendovi le idee, in 99 casi su 100!
  • Errori lato provider: Non sempre è colpa vostra o del vostro apparecchio. Può capitare, infatti, che le disconnessioni nascano da un’errata configurazione della rete da parte del vostro provider. In particolare, c’è un dato precisom chiamato “SNR”, o “Margine di Rumore”, che non deve mai scendere sotto la soglia di 9. Se questo dato scende sotto questa soglia, la rete diventa instabile e si disconnette. Potete voi stessi analizzare la soglia SNR della vostra rete: aprite le opzioni del vostro modem e cercate la voce relativa alle statistiche della rete. Tra le varie voci, dovreste trovare proprio SNR Ricezione / SNR Trasmissione. Se vi accorgete che questo dato è sotto 9, chiamate il vostro provider e fatelo presente: il provider stesso innalzerà questo valore, a discapito, però, della velocità di connessione. La connessione sarà più lenta ma più stabile, e avrete risolto i vostri problemi!

Queste, in buona sostanza, le cause più probabili di disconnessione: analizzate bene il vostro caso, e se vi serve ancora aiuto… Scrivete nei commenti!

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

BORSA MILANO apre negativa, male banche, continua a perdere Telecom

4 IN. DI LETTURA

Tutte le quotazioni sono differite di almeno 15 minuti. Guarda qui per la lista completa di tassi di cambio e ritardi.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Сome fare soldi con le opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: